Foto Vt

“Non è la prima volta e purtroppo pensiamo non sarà neanche l’ultima – affermano amareggiati Elisa Montemagni ed Alfredo Trinchese, rispettivamente Consigliere regionale e Consigliere comunale a Viareggio della Lega – che la Piazza D’Azeglio di Viareggio sia teatro di episodi assolutamente inqualificabili che hanno sovente come indiscussi protagonisti degli extracomunitari.”

“La situazione-precisano gli esponenti leghisti-sta sempre più degenerando, creando una naturale apprensione nei confronti di quei cittadini onesti che transitano nella predetta zona.”

“Timore-sottolineano i rappresentanti del Carroccio-ma anche una sorta di pericolosa assuefazione e rassegnazione a tutta una serie di episodi che con preoccupante continuità avvengono a due passi dal mare.”

“Le Forze dell’Ordine fanno il possibile-rilevano Montemagni e Trinchese-ma l’atavica carenza di organico e mezzi non permette loro, in alcune occasioni, di arrivare sul luogo in modo tempestivo per cogliere sul fatto i delinquenti.”

“Un degrado inaccettabile-insistono i Consiglieri leghisti-che viene giustamente evidenziato dagli organi d’informazione, ma colpevolmente trascurato da chi, viceversa, dovrebbe avere veramente a cuore le sorti di una città in costante declino.”

“Ma che immagine diamo all’esterno di una Viareggio-concludono seccamente Elisa Montemagni ed Alfredo Trinchese-in totale balià di “risorse boldriniane”che stanno rendendo sempre più invivibile l’irriconoscibile località balneare toscana? Ai posteri, forse, l’ardua sentenza….”

(Visitato 807 volte, 1 visite oggi)