Carnevale Pietrasantino 2018: i corsi, i carri, le mascherate - Comune Pietrasanta Versiliatoday.it

Carnevale Pietrasantino 2018: i corsi, i carri, le mascherate

Non ancora tramontati l’euforia e l’eco dei verdetti della Festa della Canzonetta e del Teatro Dialettale che il Carnevale Pietrasantino guarda già ai corsi mascherati, il clou della maniestazione.

Si terranno nelle domeniche dell’11, 18 e 25 febbraio sul classico percorso cittadino: Piazza Matteotti, via Provinciale Vallecchia, via San Francesco, via Marconi, dalle 15 alle 17,30. Ai bambini sarà riservata la giornata di martedì grasso, il 13 febbraio (ore15 – 17,30) in Piazza Matteotti. I biglietti saranno acquistabili alle biglietterie predisposte sul circuito, costo 6,5€, ingresso gratuito per i bambini con età inferiore a 10 anni e adulti sopra i 70 anni di età.

Ancora una volta, lo spirito carnevalesco delle 12 contrade si mischia alla competizione, ma quali sono i temi trattati da carri e mascherate? Vediamoli nel dettaglio.

CARRI | Africa – Macelli presenta “Carnevale sotto il mare”; Antichi Feudi presenta “Il marchingegno dell’allegria”; Brancagliana presenta “La mutazione”; Il Tiglio – La Beca presenta “La Prima-Vera Beca”; La Collina presenta “Paese che vai Carnevale che trovi”; La Corte presenta “Alla corte di Pierrot”; La Lanterna presenta “In un mondo così matto ballano insieme il topo e il gatto”; Marina presenta “Madre natura”; Pollino – Traversagna presenta “Let’s play now”; Pontestrada presenta “Il venditore di illusioni”; Strettoia presenta “Strettoia of Liberty”; Valdicastello presenta “Io me la suono…”.

MASCHERATE | Africa – Macelli presenta “Carnevale sotto il mare”; Antichi Feudi presenta “Il marchingegno dell’allegria”; Brancagliana “Officina danzante”; Il Tiglio-La Beca presenta “La Prima-Vera Beca”; La Collina presenta “Dalla sgnappa al mojoto Carnevale garantito”; La Corte presenta “Alla corte di Pierrot”; La Lanterna presenta “Un ballo coi baffi”; Marina presenta “Enno diventate due le stagioni”; Pollino-Traversagna “Let’s have fun now”; Pontestrada presenta “Studio 54”; Strettoia presenta “Strettoia of Liberty”; Valdicastello ” E io me la ballo”.

 

Lo scorso anno il “Premio Frido Graziani” per il miglior carro fu conquistato dalla contrada La Lanterna con “Per un tesoro assai speciale sfida il drago a Carnevale”, mentre la mascherata migliore fu giudicata quella della contrada Strettoia con “Strexit ? United Kingdom of Strettoia”. I lavori negli hangar sono febbrili e la competizione è massima: di chi sarà lo scettro di questa edizione 2018 ?

(Visitato 525 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 29-01-2018 15:15