lutto

Un operaio di 39 anni è morto, la notte scorsa, cadendo da un ponteggio alto 10 metri all’interno di un cantiere navale nella Darsena Pisana.
Sul posto ispettori della medicina del lavoro dell’Asl.

Aggiornamento:

Si chiamava Alessandro Colombini, l’operaio di 39 anni morto la notte scorsa nel cantiere navale Seven Stars di Pisa.
L’uomo lavorava come saldatore per una ditta di carpenteria che opera in appalto, la Mp Metal di Cascina (Pisa), e si occupava di uno yacht in refitting. Sull’episodio stanno indagando i funzionari della Medicina del lavoro dell’Asl Toscana nord ovest. Il cantiere è stato sequestrato.
Secondo quanto si è appreso, la vittima è caduta da un’altezza di circa quattordici metri ma non è escluso che l’incidente sia avvenuto quando il lavoratore aveva terminato il suo intervento e stava scendendo dal ponteggio. Su questi aspetti sono in corso gli accertamenti anche attraverso la raccolta di testimonianze del personale presente in cantiere al momento della caduta.

(ANSA).

ultimo aggiornamento 15.09

(Visitato 1.179 volte, 1 visite oggi)