L’ANGOLO DELL’AMARCORD COPPA CARNEVALE E GOLDEN GOL 25 ANNI FA… LA PRIMA VOLTA

NEL MONDO del calcio, Viareggio – non solo per la Coppa Carnevale, oggi Viareggio Cup – ha sempre scritto pagine importanti nella storia dello sport più amato dagli italiani: basti pensare alla ‘Carta di Viareggio‘ del 1926 (che in pratica certificò la nascita del calcio professionistico nel nostro paese) o nel maggio 1920 la prima vittima (Augusto Morganti) legata agli incidenti accaduti dopo una partita di calcio (il derby Viareggio Lucchese). O ancora negli anni ’70 la nascita della Federazione calcistica femminile. Ma è indubbio che la Coppa Carnevale sia stata una vera e propria miniera di eventi diventati patrimonio del calcio italiano.

VENTICINQUE anni, proprio come oggi, in occasione della semifinale della Coppa Carnevale del 1993 (45’esima edizione), venne realizzato il primo golden gol della storia non solo del torneo – la nuova regola era stata introdotta e certificata dall’Uefa all’inizio dell’anno – ma delle manifestazioni internazionali. Il golden gol (o morte improvvisa) era la prima rete, messa a segno nei tempi supplementari, che sanciva la conclusione immediata della partita: l’Italia calcistica conoscerà l’effetto choccante del golden gol nella finale dei campionati europei del 2000 contro la Francia, quando Trezeguet – dopo il vantaggio di Del Vecchio e il pareggio di Wiltord al 90′ nel tempi regolamentati, segnò la rete-mortifera del 2-1 al 13′ del primo tempo supplementare regalando il titolo ai transalpini.

MA TORNIAMO a Viareggio, allo stadio dei Pini e a quel 20 febbraio 1993 e alla semifinale fra Milan e Padova (dove giocava un giovanissimo e promettente Alessandro Del  Piero che l’anno dopo sarebbe passato alla Juventus): i veneti passarono per primi in vantaggio con il difensore Lagati. I rossoneri replicarono con l’attaccante Giacomo Lorenzini (nativo di Cecina) nel primo tempo. La partita rimase in equilibrio nella ripresa nonostante l’inferiorità numerica del Padova per l’espulsione di Ferrara. Si andò così ai supplementari e al 12′ del primo tempo, su cross di Selvaggio ancora Lorenzini segnò il gol con un tocco di destro in anticipo sui difensori, nella porta lato Darsena (2-1). Fu il primo ‘golden gol’. Il Milan andò in finale contro l’Atalanta di Cesare Prandelli ma perse per 2-0 la finale ripetuta giocata di mercoledì, dopo che la prima sfida era finita senza reti. Ritornando al golden gol, l’anno dopo la prima volta di Giacomo Lorenzini (attualmente è allenatore della formazione Under 16 del Chievo Verona), il bis – ovviamente sempre ai tempi supplementari – con la firma di Alessandro Del Piero contro la Fiorentina su calcio di rigore nella finale bis (3-2).

(Visitato 158 volte, 1 visite oggi)
TAG:
coppa carnevale

ultimo aggiornamento: 20-02-2018


Male le versiliesi in serie D… e domenica c’è il derby

Viareggio Forte dei Marmi il giorno della rivincita