In merito alla proposta della riduzione tariffaria della Tarsu proposta da Neri per l’eventuale conferimento volontario da parte dei cittadini che, si dice, sarebbe coperta dal risparmio del gestore sulla raccolta, Lodi Rizzini (Sinistra per Pietrasanta) vorremmo esprime con questo comunicato stampa una critica ed avanzare una proposta alternativa.

“La critica deriva dal fatto che la raccolta porta a porta è un servizio che non beneficia di particolari risparmi se solo alcuni cittadini decidono di conferire alcune frazioni differenziate direttamente in piazzola, dal momento che gli operatori dovrebbero comunque continuare nei loro giri di raccolta per garantire il servizio a chi non fa questa scelta.

Inoltre, per il conferimento diretto, i centri di raccolta cittadini dovrebbero essere opportunamente attrezzati per raccogliere utleriori tipologie di materiali oggi non previste. Piazzole che, in base al livello di conferimento volontario e ai volumi conseguenti, dovrebbero essere ripensate sia nella logistica, sia rispetto agli spazi disponibili, già oggi appena sufficienti per il conferimento spontaneo degli ingombranti e di poche altre tipologie di materiali. Ipotesi di riduzione tariffaria che tra l’altro non sarebbe accessibile per chi già oggi, non avendo mezzi di trasporto, viene penalizzato dalla scelta della destra cittadina di scaricare sui cittadini il conferimento diretto in piazzola del verde.

In merito alla proposta, crediamo invece che il risparmio in tariffa possa arrivare da una valutazione più precisa della quantità di rifiuto prodotto e conferito dai cittadini attraverso l’introduzione della tariffazione puntuale, la cui sperimentazione crediamo valga la pena avviare partendo da alcune zone cittadine ad alta densità abitativa.”

(Visitato 105 volte, 1 visite oggi)
TAG:
comune di pietrasanta rifiuti

ultimo aggiornamento: 21-02-2018


Cambiamenti per il viale Roma, in arrivo 20 palme per Pietrasanta

Corso di degustazione di vino con Morris Lazzoni a Pietrasanta