Gestore GAIA S.p.A. è a conoscenza delle criticità che insistono sulle tubazioni acquedotto presenti nella frazione di Marignana a Camaiore, ed ha previsto la realizzazione di lavori in urgenza per la sostituzione dei tubi ormai obsoleti, con l’obiettivo di superare definitivamente i disservizi nella zona. Come annunciato anche dal presidente Vincenzo Colle, in sede di conferenza stampa sabato scorso, alla presenza del Sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto, l’intenzione è avviare la procedura di gara per l’affidamento dei lavori entro aprile, per poi chiudere i cantieri entro la prossima estate. La decisione era stata già presa da GAIA S.p.A. in accordo con l’Amministrazione comunale di Camaiore nei giorni scorsi: gli eventi di questo fine settimana hanno confermato la caratteristica di urgenza con la quale si rende necessario svolgere la ristrutturazione delle infrastrutture.

Il trascorso week end ha visto il susseguirsi di tre rotture sulla stessa tubazione, per le quali i tecnici del Gestore sono intervenuti rapidamente al fine di ridurre il più possibile i disagi all’utenza, che comunque ha lamentato interruzioni del servizio e acqua torbida al momento della riattivazione dello stesso. La zona interessata dalla criticità è identificabile con la via Provinciale dal ponte di Nocchi al bivio di via Roma, che include l’intera frazione di Marignana e la parte bassa della frazione della Pieve di Camaiore, in tutto 500 abitanti.

La prima rottura è stata individuata dai tecnici, scesi in campo immediatamente dopo due segnalazioni notturne, alle ore 3 di sabato mattina. Alle ore 3.30 circa sono iniziate le operazioni di chiusura dell’acqua in via provinciale angolo via per nocchi, e via provinciale angolo gattarella. Alle 9 del mattino il Gestore è riuscito a ridare l’acqua a tutta la zona. Purtroppo nella stessa giornata alle ore 13 i tecnici hanno notato una nuova fuoriuscita di acqua praticamente a circa 100 metri di distanza dalla prima perdita. Stesso carosello di interventi a seguire: alle ore 14.00 circa si è reso nuovamente necessario chiudere l’acqua per eseguire lo scavo e la relativa riparazione. L’acqua è ritornata nuovamente alle 18,30. Domenica 11 marzo alle ore 5 del mattino si ripete la storia: arriva una chiamata di mancanza acqua ai centralini del Gestore, il quale interviene nonostante la pioggia torrenziale: viene idividuata la perdita a circa 150 metri dalla prima riparazione e a circa 300 metri dalla seconda riparazione; alle ore 7 circa si chiude l’acqua  per effettuare la nuova riparazione, alle ore 15 del pomeriggio si conclude l’intervento con il relativo ripristino del servizio.

GAIA S.p.A. ricorda che il numero emergenze e guasti è l’800-234567, gratuito da qualunque telefono ed operativo h24.

(Visitato 189 volte, 1 visite oggi)