Ivano Fossati a Camaiore per il festival Gaber

In occasione del quindicesimo anniversario della scomparsa, esce il 23 marzo ‘Giorgio Gaber – Le donne di ora’, un nuovo album ideato e prodotto da Ivano Fossati. Il disco, realizzato in collaborazione con la Fondazione Gaber e distribuito da Artist First, comprende una selezione di brani del repertorio gaberiano che Ivano Fossati ha voluto riprodurre secondo le piu’ avanzate tecnologie del suono.

“E’ un regalo davvero inaspettato che Fossati ha voluto farci”, spiega la figlia di Gaber, Dalia Gaberscik, ritratta bambina con il padre trentenne sulla cover del disco. “L’anno scorso al termine di uno degli incontri di ‘Milano per Gaber’, Ivano mi disse che gli sarebbe piaciuto produrre da capo, con le tecniche attuali, una selezione dei brani di Gaber. Noi siamo stati felicissimi e lui ha fatto un gran lavoro”, sottolinea Dalia. La nuova veste sonora dei pezzi, in effetti, lascia a bocca aperta. Persino un brano del 1958, come ‘Ciao ti diro”, nella versione di Fossati, suona come se fosse nato oggi. L’album contiene inoltre il brano inedito che da’ il titolo all’album, ‘Le donne di ora’, che Gaber ha inciso nel novembre del 2002 poco prima della sua scomparsa.

“Mentre Ivano stava lavorando alla sua ‘collezione’, abbiamo pensato che non ci potessero essere mani migliori a cui affidare l’inedito ‘Le donne di ora’ che era rimasto fuori dall’ultimo disco di papa’”, aggiunge Dalia, oggi titolare di una delle piu’ grandi agenzie di comunicazione italiane. Scritto con Luporini nella primavera 2002, il brano non e’ stato infatti inserito da Gaber nell’album ‘Io non mi sento italiano’, uscito postumo nel gennaio 2003, ma e’ di “un’attualita’ sconvolgente”, sottolinea Dalia. “Gia’ quando lo riprendemmo in mano l’anno scorso rimanemmo sorpresi per la sua attualita’ ma dopo lo scoppio dello scandalo molestie sembra irreale per quanto e’ al passo con i tempi”, aggiunge la figlia di Gaber, ammettendo che il papa’ “si sarebbe molto divertito” anche ad assistere al quadro politico uscito dalle urne il 4 marzo.

Ivano Fossati, naturalmente, e’ stato ben lieto di accogliere l’inedito, finora custodito dalla Fondazione Gaber, nell’album da lui prodotto. ‘Scoprire un brano inedito di Giorgio Gaber non e’ una notizia da poco e il compito di vestire Le donne di ora per la sua uscita nel 2018 e’ toccato a me. – dice lusingato Fossati – Registrazione a suo tempo non terminata, con Gaber convinto che potesse essere addirittura un singolo, eppure accantonata. E’ vero, qualcosa nella struttura non funzionava, Gaber e Quirici se ne erano resi conto di certo: troppa introduzione, qualche lungaggine, qualche ripetizione poco utile. Cosi’ dopo un editing accurato ho suonato chitarre e tastiere sopra la base ritmica originale, cercando di creare attorno a G il colore musicale ruvido ma accogliente di una nuova band. Una band con cui questo grandissimo artista si sarebbe esibito volentieri? E’ proprio quello che spero – , dice Fossati.

Realizzato al Drum Code Studio, l’album ‘Le donne di ora’ sara’ presentato in occasione di ‘Milano per Gaber – al Piccolo Teatro Paolo Grassi, il prossimo 27 marzo in una speciale serata nel corso della quale Massimo Bernardini, biografo di Gaber e noto autore e conduttore televisivo, intervistera’ Ivano Fossati sul nuovo progetto.

La presentazione e l’uscita dell’album saranno solo le due tappe che daranno il via ad una serie di manifestazioni per il quindicinnale della scomparsa di Giorgio Gaber. Fossati sara’ infatti protagonista di una serie di incontri in diverse citta’: dopo Milano il 27 marzo, se ne terra’ uno a Genova, il 7 aprile, nella prestigiosa sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, poi il 17 aprile nel Centro Congressi di Ravenna, e a Firenze il 14 maggio al Teatro Puccini, sede dell’ultima apparizione live’ di Gaber nel 2001. Una testimonianza del progetto Gaber-Fossati sara’ poi presente anche al festival della bellezza di Verona il 29 maggio.

Infine, nel mese di luglio, a Camaiore, Le donne di ora con Ivano Fossati inaugurera’ il Festival Gaber. La serata sara’ proposta per la prima volta nello splendido Teatro dell’Olivo di Camaiore e aprira’ la quindicesima edizione del Festival che sara’ poi programmato con diversi appuntamenti nei comuni della Toscana. Previsti, come ormai consuetudine, importanti protagonisti dello spettacolo, della cultura e dello sport nazionale. Un’edizione che vedra’ arricchirsi il lungo elenco di personalita’ che con la loro presenza vogliono testimoniare la loro stima e la loro riconoscenza verso Giorgio Gaber.

Aggiornato il: 20-03-2018 17:16