l'Italian Historic Cars Camaiore
l’Italian Historic Cars Camaiore

Ancora una volta tutto esaurito per l’Italian Historic Cars Camaiore, la manifestazione promossa dalla Camaiore Motorsport giunta ormai alla quinta edizione. Tanti i piloti che si sono sfidati sul tracciato da 1,7 km ricavato su uno dei lungomare più belli della Versilia, sfilando con le loro vetture tra due ali di folla festante che han preso d’assalto la cittadina toscana nel fine settimana. Tanto spettacolo ma altrettanta emozione quando due fortunati bambini con…abilità particolari hanno potuto provare l’ebbrezza di alcuni giri di pista a bordo di vetture da competizione per un’esperienza che porteranno sempre nei loro cuori.

Sono stati due giorni intensi ma ancora una volta indimenticabili.” ha esordito Pier Francesco Pardini, presidente dell’associazione Camaiore Motorsport. “Siamo estremamente soddisfatti di come è andata e del tanto pubblico che è venuto a trovarci e ha potuto godere del grande spettacolo in pista. Manifestazioni come queste sono un incredibile aiuto per chi fa promozione del e sul territorio, puntando al turismo e a far conoscere il nome di Camaiore nel mondo. Con migliaia di appassionati che sono arrivati da ogni parte d’Italia, abbiamo dato un boost ad alberghi, ristoranti ed esercizi commerciali in un periodo non ancora di alta stagione. Per quanto riguarda la manifestazione in se non posso che essere orgoglioso del lavoro dei miei ragazzi e dell’aiuto che abbiamo ricevuto dai nostri sponsor, dall’Associazione Nazionale Carabinieri e dai Commissari di Percorso. Tante auto in pista, tantissimo spettacolo per la gioia di grandi e piccini e soprattutto una grande occasione per Daniele e Davide, due bambini diversamente abili che hanno vissuto un sogno, quando hanno abuso l’occasione di effettuare due giri di pista a bordo di vere vetture da competizione. La dimostrazione più grande che lo sport non ha e non deve avere colori di alcun tipo, perchè ha l’intoccabile dote di unire e divertire. Il sorriso, la felicità di questi due splendidi ragazzi ha ripagato ogni nostro singolo sforzo nell’organizzare questa quinta edizione dell’Italian Historic Cars di Camaiore. Il resto l’hanno fatto le evoluzioni dei nostri piloti e la soddisfazione dei tanti appassionati e curiosi che ci hanno seguito in questi due giorni. Stiamo già pensando al prossimo anno, vogliamo continuare a stupirvi. E magari con l’aiuto delle istituzioni, remando tutti dalla stessa parte, possiamo migliorare ancora di più il nostro format.

Grandi protagonisti della manifestazione, la Ford Mustang di Stefano Peletto e l’Ape Proto di Loris Rosati hanno letteralmente infiammato la folla con le loro esibizioni, coadiuvati dalle acrobazie di Nico Conti al via con il suo kartkross costruito in casa, il super Taxi Volvo di Danilo Petroni e le indiavolate sbandate delle BMW di Renzo e Luca Lorenzoni. Tra le Ferrari 550 Maranello della En.Ro Competizion e la spettacolare Ford Sierra Cosworth di Valerio Collecchi, hanno fatto ancora una volta capolino la MDR1 della ADP Protocorse di Daniele Manenti e la potentissima A112 Proto di Rubens Ferrari. Non sono mancate le monoposto come l’Arrows F1 e la Ralt F3 storica della Dynamic Historic Project portate in pista da Giacomo Talleri e la Formula 3 di Franco Perini. Oltre quaranta le vetture che hanno preso parte all’Italian Historic Cars di Camaiore, per un vero tripudio di passione e di spettacolo che ha abbracciato sia il mondo della pista, che quello dei rally passando per vetture uniche e prototipi di altissimo livello.

La quinta edizione dell’ IHCC ha visto anche il debutto del Formula Challenge Città di Camaiore e della Versilia, dominato dalle Lancia Delta Proto Ev2 ed Evo 1 della Vimotorsport. Lorenzo Pippa ha battuto papà Marco, mentre sul terzo gradino del podio è salito Renzo Lorenzoni al volante della sua BMW M3.

Alcuni commenti dei piloti intervenuti:

Loris Rosati: “E’ il secondo anno che ho la fortuna di partecipare all’Italian Historic Cars di Camaiore e non posso far altro che confermare ancora una volta che è un evento davvero fantastico, con un circuito spettacolare, un pubblico caloroso, degli organizzatori simpaticissimi e un ottimo clima nei paddock! Mi sono divertito tantissimo! Inoltre grazie al team Dynamic Engineering ho avuto la grande occasione di provare in pista una Formula Renault 2000. Che spettacolo! Complimenti davvero alla Camaiore Motorsport per l’evento che hanno creato e grazie a chi mi ha aiutato, sostenuto e a tutti i fans che sono venuti a vedermi!

APD Protocorse: “Un grazie a tutti gli organizzatori di questo fantastico evento. Un grazie a tutto il pubblico per averci applaudito ed osannato, per noi è motivo di grande orgoglio. E’ stato un test molto importante in vista del campionato che sta per iniziare, speriamo di avervi fatto divertire con la nostra MDR1, alla prossima!

Rubens Ferrari: “Come posso riassumere queste due belle giornate di motori passate a Lido Di Camaiore? Con un mega ‘Grazie di cuore a tutti!’ A chi mi è stato vicino, chi mi ha fatto compagnia, chi mi ha applaudito, chi mi ha aiutato sia prima della manifestazione sia durante, chi mi ha tifato, supportato e sopportato. Sicuramente una manifestazione da rifare ancora ancora e ancora! Una location così bella e con così tanta gente e macchine, bella gente e sopratutto affiancato dalla mia dole metà! Ci vediamo alla prossima!“.

(Visitato 416 volte, 1 visite oggi)