Un cantautore – anche se lui non amava questa definizione – diverso e originale, con uno stile personalissimo, per molti versi avanti di decenni rispetto al suo tempo. E’ il ritratto di Rino Gaetano emerso dalla bella serata “Musica e parole”, lo show prodotto da Franca Dini e andato scena venerdì sera al teatro Comunale di Pietrasanta. Di fronte a una platea gremita e partecipe, Dario Salvatori ha sapientemente guidato il pubblico verso una più approfondita conoscenza di Rino Gaetano. Una personalità che ha lasciato un segno permanente nella storia della canzone italiana, nonostante la prematura scomparsa, avvenuta nel 1981, ancora prima di compiere 31 anni.

Il merito di far rivivere le mitiche canzoni del cantautore calabrese è di Marco Morandi, un interprete serio e preparato, profondo conoscitore della materia, che ha saputo riproporre in modo convincente brani indimenticabili, fra i quali classici assoluti come “Mio fratello è figlio unico”, “Gianna” o “Il cielo è sempre più blu”. Accompagnato da Menotti Minervini al basso e da Daniele Formica alle percussioni, Morandi junior ha ripercorso le fasi salienti della carriera di Rino Gaetano: “Tu, forse non essenzialmente tu”, il pezzo del 1974 dal quale tutto ha avuto inizio, “Spendi spandi Effendi”, “Aida”, “Nuntereggae più”, “Berta filava”, “Ahi, Maria”, fino all’inedito “Io nuoto a farfalla”, recuperato proprio dallo stesso Marco Morandi.

La formula musica più talk show – coordinata artisticamente da Gianfranco Fasano – si è rivelata ancora una volta vincente, facendo emergere l’attualità delle composizioni di Rino Gaetano, un personaggio caratterizzata da fragilità, diversità, ironia e amore per il nonsense. C’è stata anche l’occasione per un omaggio a papà Gianni Morandi: Marco ha proposto un medley che riesce a compattare in soli cinque minuti oltre 25 brani dell’illustre genitore.

Tutto questo di fronte a un pubblicato deliziato, che ha salutato con caldi applausi lo spettacolo. “Sono più che soddisfatta – ha commentato al termine Franca Dini – perché vedo una risposta positiva da parte del pubblico. Il cartellone di spettacoli a ingresso gratuito si concluderà il prossimo 4 maggio, quando Gianfranco Fasano, in veste di interprete e autore musicale, sarà protagonista assoluto della serata ‘Dietro le quinte delle mie canzoni’. Credo che sarà un altro appuntamento da non perdere e ringrazio tutti: gli artisti, i collaboratori, gli sponsor, il Comune di Pietrasanta e la Fondazione Versiliana”.

(Visitato 246 volte, 1 visite oggi)
TAG:
marco morandi pietrasanta rino gaetano

ultimo aggiornamento: 15-04-2018


Science Marathon 2018 a  Viareggio, tre giorni a passo di scienza

Tornano i burattini di Gionata Francesconi