“Le carenze della sanità toscana sono, purtroppo, note a tutti-affermano Guglielmo Picchi ed Elisa Montemagni, rispettivamente Onorevole e Capogruppo in Consiglio regionale della Lega-e quindi quanto denunciato dal Fials per quel che concerne la Versilia, rispecchia una situazione che, col passare del tempo, invece che migliorare, va peggiorando, a scapito dei tanti cittadini che necessitano di cure specifiche.” “La carenza di personale, specialmente in alcuni settori come il Pronto Soccorso, le varie Medicine e Neurologia-proseguono gli esponenti leghisti-sono talmente evidenti che siamo davvero sconcertati dall’atteggiamento passivo di chi dovrebbe, viceversa, farsi carico di queste annose problematiche.” “Tra l’altro-sottolineano Picchi e Montemagni-siamo vicini alla stagione estiva e quindi aumenteranno, giocoforza, le attività assistenziali a favore di chi verrà a soggiornare nelle località balneari versiliesi.” “Se-riflettono i rappresentanti del Carroccio-manca un numero equo di medici e paramedici per il normale supporto nei confronti dei residenti, figuriamoci a quali carichi di lavoro sarà sottoposto il personale preposto, tra giugno ed agosto.” “Per tutto ciò-concludono seccamente Guglielmo Picchi ed Elisa Montemagni-ci attiveremo prontamente a livello nazionale per risolvere tali deficienze organizzative ed a livello regionale continueremo nella nostra opera di pungolo nei confronti di un Assessorato che pare sordo ad ogni plausibile richiesta d’aiuto da parte degli operatori del settore.”

(Visitato 167 volte, 1 visite oggi)