Una foto con Francesco al Torneo Internazionale di Eventours, a Roma. Tutti avremmo pensato a Totti e invece no, è proprio lui: Papa Francesco, grande supporter del San Lorenzo e appassionato di calcio.
La visita in piazza San Pietro è appuntamento irrinunciabile per i piccoli calciatori e il Roma International Cup è uno dei fiori all’occhiello di Eventours, il tour operator specializzato nell’organizzazione di grandi eventi di calcio giovanile.
Tante squadre da tutto il mondo, culture diverse che si incontrano e la passione per il calcio più bello e pulito, quello dei bambini.
Tra le squadre che si sono avvicinate così tanto al Pontefice c’è una squadra versiliese – lo Sporting Massarosa 2005 – così vicina da portarsi a casa la foto del secolo, il selfie che non è da tutti, quello da raccontare ai figli ed ai nipoti: ecco il piccolo atleta insieme al Papa.
E chissà, da grande, se quel bimbo sarà ancora un calciatore, oppure se seguirà altre strade. Certo quell`incontro casuale, avvenuto grazie al calcio, non lo potrà mai scordare.
Papa Francesco lo abbraccia e lo invita a seguire con entusiasmo le sue passioni. Come dice l’inno di Eventours, scritto da Dino Lissona, in arte Dino Mancino e il neo regista Luca Martinelli “il calcio è vita”. Se lo devono ricordare quei genitori troppo spesso competitivi o rissosi sulle tribune: siete un esempio per i vostri figli, il calcio è e deve rimanere vita, amicizia e gioia.
Soddisfatto di questo inaspettato evento – che accende ancora i riflettori sui tornei eventours – il patron Maurizio Faraci: “Lavoriamo per far divertire i piccoli campioni di domani, per dare emozioni. E certo un’emozione come questa non se l’aspettava nessuno. Neppure noi”.
Così la bella stagione dei Tornei calcistici internazionali Eventours va avanti a gonfie vele, con l’eclettico musicista Dino Mancino, le splendide modelle, ma il testimonial inarrivabile, da oggi, senz’altro è l’abbraccio e il sorriso di Papa Francesco.
(Visitato 750 volte, 1 visite oggi)