Bruno Murzi, sindaco di Forte dei Marmi e Daniele Mazzoni, candidato a sindaco con la lista civica Siamo Pietrasanta, si sono incontrati nel Chiostro di Sant’Agostino per parlare del futuro delle Fondazioni La Versiliana e Villa Bertelli.

Entrambi propensi ad una sinergia organizzativa hanno convenuto che in prospettiva una soluzione accettabile potrebbe essere il concordare un cartellone unitario che elimini la possibilità di sovrapposizioni e riduca al minimo possibili concorrenze, contenendo il risparmio economico anche attraverso centri di prenotazione unificati e una comunicazione condivisa.

“Il progetto di cui abbiamo discusso con Mazzoni – ha dichiarato Murzi – è interessante, la parte delle sinergie concretamente affrontabile nel breve periodo. Più ambizioso, ma degno di approfondimento politico, il progetto dell’integrazione tra le due realtà. Al momento Daniele Mazzoni è l’unico tra i candidati ad aver voluto presentarmi una proposta di collaborazione e condivisione di programma e di servizi che ho sempre ritenuto indispensabile. Faccio i miei auguri a Daniele e naturalmente rimango a disposizione per parlare del progetto a chiunque sarà il futuro sindaco di Pietrasanta”.

Mazzoni ha spiegato la sua linea: “La Fondazione Versiliana è costata nel 2017 oltre 940mila euro ai cittadini di Pietrasanta, Villa Bertelli poco più di 300mila euro. Il mio programma elettorale prevede un piano di sinergia con Villa Bertelli o il ritorno della stagione culturale sotto l’assessorato alla Cultura. Trovo irrispettoso nei confronti dei cittadini anche stipulare contratti da 50mila euro per un direttore artistico che non sia un tecnico, ma un politico. Ringrazio Bruno Murzi di questo momento di confronto”.

(Visitato 296 volte, 1 visite oggi)

“Il Museo della Satira e della Caricatura, la sua importanza, il suo futuro”

“Multe per abbattere le barriere architettoniche”