Balneazione, Del Ghingaro: "Basta esperimenti, occorre intervenire su fogne e scarichi abusivi" - Politica, Politica Viareggio Versiliatoday.it

Balneazione, Del Ghingaro: “Basta esperimenti, occorre intervenire su fogne e scarichi abusivi”

“La costa ha bisogno di un sistema di fognature moderno: per avere il mare pulito serve intervenire a monte con la manutenzione ordinaria e straordinaria e sugli scarichi abusivi”. Questo quanto dichiarato dal sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro all’apertura della riunione del comitato di vigilanza per l’accordo di balneazione che si è tenuta questa mattina (20 giugno) negli spazi della Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani.

Presenti oltre al Comune di Viareggio, l’assessore regionale all’ambiente Federica Fratoni, i comuni di Forte dei Marmi, Camaiore e Massarosa, il consorzio di Bonifica, l’Autorità Idrica Toscana e Gaia. Il tavolo ha discusso degli interventi proposti dai tecnici per fronteggiare le eventuali emergenze: l’evidenza è che, ad oggi, l’unico rimedio efficace che possa evitare i divieti di balneazione sono gli spandenti a mare. Per questo Viareggio ha chiesto alla Regione due linee di intervento, una nell’immediato e la seconda sul lungo periodo: quindi un investimento di circa 400mila euro subito per la realizzazione dei nuovi spandenti sulla Fossa dell’Abate. A questo deve però necessariamente aggiungersi il finanziamento per un’imponente opera di manutenzione straordinaria della fognatura bianca nei 4 Comuni costieri.
“Altrimenti continueremo a lavorare per l’immediato e mai per il futuro – ha detto il primo cittadino – Prima c’è stata la ionizzazione, poi l’acido peracetico, e oggi, dopo anni passati a fare prove discutibili e milioni di soldi pubblici sperperati, siamo di nuovo al punto di partenza. Le nostre città che di turismo balneare vivono, hanno speso troppo, in tempo e denaro. Abbiamo chiesto alla Regione che entro luglio si possano avere i finanziamenti in modo che a settembre si possa partire con i nuovi lavori. Il comune di Viareggio – conclude il sindaco – si rende disponibile, qualora finanziato, ad essere soggetto attuatore del progetto”.

(Visitato 138 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 20-06-2018 17:36