«Premetto: se qualcuno augura la morte di un’altra persona riceve la ferma condanna mia, del coordinamento e di tutta la società civile, suppongo. Non c’è nemmeno da dirlo».

«Conoscendo però Daniele Lazzareschi come persona buona e sempre disponibile con tutti, ci ho voluto parlare personalmente. Lui asserisce che il riferimento fosse a un fatto personale e ad una cena con suoi conoscenti di qualche giorno prima. Ora: io davvero non credo che l’intenzione del suo infelicissimo post fosse quella di augurare la morte a nessuno. Che poi in quella frase del consigliere comunale di Capannori l’ex sindaco di quel comune e oggi sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro si sia riconosciuto mi dispiace moltissimo».

«Però ora usciamone. Per questo a Del Ghingaro e a Lazzareschi dico: cogliamo l’occasione e fughiamo ogni dubbio. Io mi rendo disponibile in settimana quando volete: io porto la bottiglia, voi mettete i bicchieri e facciamo un brindisi alle vostre carriere politiche affinché si sviluppino secondo le vostre aspirazioni, ciascuno per la propria parte politica, e nel reciproco rispetto».

(Visitato 275 volte, 1 visite oggi)
TAG:
daniele lazzereschi forza italia giorgio del ghingaro

ultimo aggiornamento: 26-06-2018


Grandi nomi della musica italiana, comici, musical

Occhio alle belle che chiedono l’amicizia su Facebook: è una truffa. I consigli della Polizia per non cadere in trappola