Vende droga a minorenni, richiedente asilo politico finisce in cella - Cronaca, Cronaca Toscana Versiliatoday.it

Vende droga a minorenni, richiedente asilo politico finisce in cella

Già da diversi giorni, i Carabinieri mugellani avevano intensificato i controlli sul territorio, ed in particolare presso il Parco della Misericordia di Borgo San Lorenzo, al fine di contrastare lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti ed altre forme di degrado urbano.
Già qualche giorno fa, infatti, i militari della Stazione di San Piero a Sieve e del Nucleo Radiomobile borghigiano erano intervenuti nel Parco di Borgo San Lorenzo sorprendendo un giovane del luogo mentre faceva uso di marijuana seduto su una panchina. Nell’occasione i militari avevano proceduto alla segnalazione amministrativa al Prefetto, per la detenzione per uso personale di stupefacenti.
Ieri pomeriggio, nel corso di uno dei servizi mirati di controllo della piazza; i carabinieri delle Stazioni di Scarperia e San Piero a Sieve, hanno notato dei movimenti sospetti e si sono posizionati in modo tale da non essere notati. Di li a poco, è stato sorpreso un cittadino straniero proprio mentre cedeva, a due minorenni del luogo, una dose di marijuana.
Lo spacciatore, N.F. cittadino nigeriano in attesa di esito della domanda di asilo per protezione internazionale, in Italia dal 2016 presso un centro di accoglienza della zona, è stato tratto in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti a minorenni ed associato alla casa circondariale di Sollicciano.
Nel corso della perquisizione, lo straniero è stato trovato in possesso di altra dose di marijuana.

(Visitato 193 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 01-07-2018 9:06