Accessi abusivi alla mail, denunce a raffica alla Polizia Postale per casi di phishing - Cronaca, Top news Versiliatoday.it

Accessi abusivi alla mail, denunce a raffica alla Polizia Postale per casi di phishing

La Polizia di Stato, a Lucca, nelle ultime due settimane ha ricevuto numerose denunce e segnalazioni per accessi abusivi alle caselle di posta elettronica in tutta la provincia
Si è appurato che, nella quasi totalità dei casi, la violazione è stata preceduta dall’invio di una mail di phishing, ovvero una e-mail apparentemente trasmessa dal servizio assistenza del gestore, a cui l’utente è invitato a rispondere indicando, insieme ad altri dati, anche la password di accesso alla propria casella di posta.
Tale e-mail, creata con il logo e i riferimenti del gestore allo scopo di indurre in errore l’utente, proviene in realtà da soggetti che, in un secondo momento, utilizzando le credenziali comunicate dalla vittima, riescono ad impossessarsi del suo indirizzo di posta elettronica.
Spacciandosi per il titolare e fingendo un improvviso stato di necessità, inviano poi richieste di denaro a tutti i contatti presenti in rubrica, indicando dove e come spedire le somme che poi provvedono ad incassare.
Si invita pertanto a prestare particolare attenzione a queste e-mail e a non comunicare mai la propria password.
Altri preziosi consigli sono disponibili su “Commissariato online” e “Agente Lisa”, la poliziotta virtuale presente sui social network.
(Visitato 259 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 07-07-2018 12:43