Miss Gaya 2018, è Valentina Ferrari la lesbica più bella d'Italia - Eventi, Life Style, Top news Versiliatoday.it

Miss Gaya 2018, è Valentina Ferrari la lesbica più bella d’Italia

E’ Valentina Ferrari, 30enne di Pavone del Mella, un piccolo paese in provincia di Brescia, Miss Gaya 2018, eletta al Mamamia : alta, capelli corti, faccia pulita, acqua e sapone, si è aggiudicata l’importante scettro della più bella lesbica d’Italia, conquistando i giurati per la sua bellezza e la sua spontaneità.  Difficile, comunque, scegliere tra le 11  concorrenti in gara, arrivate da tutta Italia, tutte speciali e ognuna con una sua storia alle spalle. Essere lesbica non è una cosa da nascondere, l’amore è una cosa meravigliosa, in tutte le sue forme, e amarsi tra donne, come tra uomini, è un diritto da rispettare. E per Valentina, che è nata e cresciuta in un luogo dove sicuramente essere omossessuale non è come in una grande città, non è stato facile farsi accettare. “Ai miei genitori ho ufficializzato di essere lesbica solo qualche mese fa, era gennaio – racconta – ma lo hanno sempre saputo. Io ho sempre vissuto senza nascondere niente”. Lei, grafica pubblicitaria, e modella androgena, ora lavora a Milano e questo titolo appena ottenuto sarà un buon biglietto da visita per la sua carriera nel mondo della moda.

Un gioco, per tutte, il mettersi in gara e l’aver partecipato alla kermesse, che ormai da 16 anni è ospitata al Mamamia sulla Marina di Torre del Lago nell’ambito della Les Week, la settimana dedicata alle donne, e che quest’anno ha visto come madrina d’eccezione Veronica Satti, la figlia di Bobby Solo, protagonista dell’ultima edizione del Grande Fratello.  Presentatrici sul palco l’istrionica drag queen La Wanda Gastrica, con le sue gag,  al secolo Diego Claudio, e Sara, l’anima del concorso. In giuria, composta da esperti, anche Versilia Today, con Letizia Tassinari.  Molta femminilità, eleganza e portamento, in questa edizione che ha visto partecipare anche una over 40!

Valentina, reginetta saffica, si è aggiudicata  un premio di 500 euro, oltre  ad uno strepitoso week end messo in palio da Raimbow Trave e un buono sconto per il Tattoo Studio Holy Ink. Ora, e per un anno, sarà la voce di tutte le lesbiche, con l’onore, e l’onere, di portare alta la bandiera rainbow.

(Visitato 15.984 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 20-07-2018 2:00