“Evanescenze” di Graziano Guiso, è la nuova rassegna di pittura contemporanea che il Circolo CasAle ospiterà dal 07 Agosto al 02 Settembre 2018.
Vernissage e presentazione della mostra Giovedì 23 Agosto, a partire dalle 18:30.                                      Evento organizzato da Marzia Martelli e Diego Alexander.

Circolo CasAle Via della Resistenza 1210 – Ripa di Seravezza
Tel. 0584-760854 – @CircoloCasAle

Con il patrocinio del Museo Ugo Guidi,  Cantine Mascarello, Arci, CasAle.

Pittore figurativo, Graziano Guiso, s’ispira all’esperienza della pittura onirica, trasfigurando  elementi della realtà, cristallizzandoli in una atmosfera rarefatta e immaginifica, dove lo spazio è quello sconfinato della fantasia e il tempo, quello indefinibile dell’immaginario. Un artista sensibile e raffinato che sa parlare della mente e dell’animo. Guiso si serve della grande capacità tecnica, acquisita sotto la guida di grandi Maestri e che nel tempo ha personalizzato, per dar vita alle sue magiche immagini. Nei suoi lavori si ritrovano il gusto delle sovrapposizioni, delle velature che non celano il sottostante strato fatto di carte e decollage, ma ne esaltano forme e colori.

Le sue opere sono testimonianze emozionali, che obbediscono unicamente all’imperativo della personale ricerca creativa che lo ha portato ad esprimersi in un modo originale attraverso varie tecniche espressive.  L’affascinante contesto di CasAle, farà da sfondo ad un’esposizione che esalta l’originale stile pittorico di Guiso.

Graziano Guiso è nato in Lunigiana. Ha frequentato il Liceo Artistico e si è diplomato all’Accademia di Belle Arti di Carrara, città, dove tuttora vive e lavora. E’ stato allievo di Bruno Munari, Silvio Coppola e Pier Carlo Santini. Da Coppola, attraverso il design e il grafic design, ha acquisito le tecniche rigorose che ancora ritroviamo nell’impostazione spaziale dei suoi dipinti. E’ stato lo storico dell’arte Pier Carlo Santini, ad incoraggiarne  la pratica artistica, sostenendo, con preziosi consigli, il suo lavoro pittorico, nelle lunghe chiacchierate presso la Fondazione Ragghianti di Lucca, dove Santini aveva lo studio. Fu proprio Santini ad invitarlo alle prime esposizioni collettive (Diciotto artisti in Valdinievole, Montecatini 1991 e Il Mare, Marina di Massa 1992). In seguito, il critico Ferruccio Battolini ha seguito per molti anni il suo percorso artistico, volendo con convinzione che alcune sue opere fossero presenti nella “Collezione Battolini” presso il Centro Arte Moderna e Contemporanea dei Musei della Spezia. E’ presente presso il  Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi e presso la Pinacoteca del “Ciocco” di Barga (LU),  Dal 2016 l’artista figura nella raccolta della Fondazione Nazionale Carlo Collodi e presso il museo dedicato a Pinocchio a San Miniato Basso.  La sua vasta produzione artistica è ultimamente associata alla produzione di etichette per una prestigiosa casa vinicola piemontese, “Michele Mascarello & Figli”, La Morra (CN).

 

 

(Visitato 79 volte, 1 visite oggi)