L'Unione Inquilini boccia il Regolamento Urbanistico: "Vergogna" - associazionismo, La voce degli Enti Versiliatoday.it

L’Unione Inquilini boccia il Regolamento Urbanistico: “Vergogna”

L’Unione Inquilini boccia il Regolamento Urbanistico.

Questa la nota inviata alla stampa:

“Stamani eravamo presenti al Consiglio Comunale per l’approvazione del R.U che definirà le prospettive urbane della nostra città per i prossimi anni. Come sindacato Unione Inquilini non possiamo che essere estremamente preoccupati per quanto riguarda il metodo e il merito di progettazione del regolamento, eseguito senza consultazione alcuna con le categorie di settore e senza la partecipazione attiva della cittadinanza.

Abbiamo sentito tante belle parole ed elogi all’amministrazione ma ci chiediamo come possa il Sindaco vantarsi di un progetto senza mai essere entrato nei quartieri periferici della città, senza aver mai avuto il buon senso di osservare con i propri occhi i quartieri “ghetto” di Viareggio, senza aver mai osservato le zone “degradate” recuperate dai movimenti di lotta. Lo stesso Sindaco che calpesta solo i salotti buoni della città, ma che non accetta critiche o consigli da parte di chi quelle aree le vive ogni giorno e si batte per il loro miglioramento sociale e abitativo.

L’urbanistica che abbiamo visto stamani, non incontra minimamente i disagi della stragrande maggioranza della cittadinanza che è in difficoltà abitativa, non prevede la riqualificazione degli immobili pubblici abbandonati ad uso residenziale pubblico ma solo ad uso privato. Non prevede né la salvaguardia né l’aumento di aree verdi dedicate ai quartieri del Varignano, non include il cittadino in un percorso di miglioramento urbano ma lo costringe ad una logica di città basata sui centri commerciali, sulla svendita del terreno pubblico per la speculazione privata e giustifica con la parola “progresso” lo spianamento burocratico e legislativo alle grandi opere, come l’asse di penetrazione. Loro vogliono più villette a schiera da far costruire ai grandi imprenditori dell’edilizia e agli amici degli amici, noi pensiamo che queste rimarranno invendute per anni come le case della FINEDIL e proprio perché siamo già consapevoli dell’inutilità di questo tipo di progettazione, bocciamo il regolamento urbanistico.

Mettiamo le persone al centro della rigenerazione urbana e non gli imprenditori e i grandi speculatori del cemento !!!

Esprimiamo anche sdegno e vergogna nel vedere la Polizia Municipale (sotto diktat del Presidente Gifuni) che vieta ai cittadini in Consiglio Comunale di mostrare in silenzio un cartellino appeso al collo con su scritto “zero partecipazione” ma permette agli amici del consigliere Troiso di entrare nel palazzo Municipale con scritte DUX sulle braccia!

Questo è lo spessore politico dell’amministrazione di Viareggio, vergogna”.

(Visitato 516 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 08-08-2018 14:54