“Come Repubblica Viareggina siamo pronti a mobilitarci per contrastare questo scempio”.

La nota stampa arriva dal movimento politico che alle ultime elezioni aveva candidato l’avvocato Filippo Antonini:

“Mercoledì 8 Agosto, in una mattinata calda e afosa a Viareggio si è riunito il consiglio comunale per discutere di un tema estremamente importante, cioè il piano urbanistico che aprirà le porte al progetto speculativo dell’asse di penetrazione e alla cementificazione di alcuni spazi della nostra città che vedranno sorgere centri commerciali e palazzine. Palese era il tentativo di scongiurare l’ampia partecipazione della cittadinanza. Nonostante ciò molti cittadini si sono recati, lo stesso, in municipio per assistere allo svolgersi del consiglio e per protestare e far sentire il proprio dissenso in maniera silenziosa ed educata limitandosi all’esposizione di alcuni cartelli con scritto “ partecipazione zero” ma, il presidente del consiglio, Paola Gifuni, ha chiesto che questi venissero allontanati. Nel frattempo ad amici di alcuni consiglieri già noti per diverse posizioni ambigue è stato permesso di entrare esponendo tatuaggi con scritto “Dux” con fare palesemente provocatorio a pochi km da Sant’Anna e a pochi giorni dalla commemorazione della strage nazi fascista. Come organizzazione politica antifascista crediamo che permettere questo sia stato un atto gravissimo considerando anche la precedente votazione promossa da ANPI in cui il comune si impegnava a non cedere spazi pubblici a persone o organizzazioni vicine ai partiti fascisti. Si faccia chiarezza e il signor Del Ghingaro prima di progettare colate di cemento sulla città pensi a guardare bene che razza di soggetti si è messo d’intorno a rappresentare la nostra città. Con questo atto la giunta Del Ghingaro apre la strada a una speculazione edilizia senza precedenti. Il nuovo piano urbanistico cancellerà di fatto quel poco che rimane della Viareggio che fu. Ma sopratutto ancora una volta è venuta meno la politica partecipativa dei cittadini e dei soggetti che li rappresentano.

 

(Visitato 490 volte, 1 visite oggi)