Tuteleremo il leccio di Montemagno”: l’Amministrazione comunale ha dato il via libera per una serie di interventi che avranno l’obiettivo di monitorare e migliorare lo stato di salute dell’albero simbolo della frazione collinare e porta della Valfreddana. Dopo le indagini preliminari svolte in collaborazione con l’agronomo, si procederà per risolvere due tipologie differenti di criticità manifestate dal leccio. Da una parte, è previsto un intervento di pulitura meccanica dell’apparato aereo che nel tempo ha subito fenomeni di degradazione a causa dei ripetuti episodi di fulminazione che l’hanno colpito. Parallelamente verrà svolto un trattamento endoterapico per contrastare l’attacco di patogeni cerambiciti che se sottovalutato avrebbe potuto portare nel tempo a conseguenze gravi per il futuro del leccio. Infine si procederà, come previsto dal Piano d’azione nazionale per il verde pubblico, a un trattamento fitoterapico dell’alberatura contro la presenza di funghi, attraverso l’utilizzo di sali di fosforo e potassio. Il costo dell’operazione è ancora da valutare perché si tratta di un programma che si dovrà protrarre nel tempo, ma si stima in alcune migliaia di euro.

Il leccio non manifesta criticità immediate che ne facciano temere la morte, ma abbiamo deciso di farlo diventare un osservato speciale visto il valore paesaggistico che riveste e per l’attaccamento che la frazione di Montemagno e tutti i camaioresi hanno dimostrato all’albero. A seguito, per approfondire il suo stato di salute e la sua longevità verranno svolte indagini dendrometriche così da poter valutare e svolgere ulteriori interventi a salvaguardia”, le parole dell’Assessore ai Lavori Pubblici Marcello Pierucci.

(Visitato 286 volte, 1 visite oggi)
TAG:
camaiore leccio montemagno

ultimo aggiornamento: 15-09-2018


Primo giorno di scuola con regalo a Camaiore

Camaiore, centomila euro per palasport e piscina