Al Club Nautico Versilia cresce l’attesa in vista del suggestivo appuntamento durante il quale sarà possibile ammirare in regata e a terra 67 incantevoli Vele storiche. Dal 18 al 21 ottobre, infatti, lo specchio acqueo antistante Viareggio farà ancora una volta da splendido scenario al XIV Raduno Vele Storiche Viareggio, l’evento organizzato dall’Associazione Vele Storiche Viareggio e dal Club Nautico Versilia con la collaborazione della Guardia Costiera che chiuderà ufficialmente la stagione delle regate di vele d’epoca in Mediterraneo.
Oltre alle meravigliose imbarcazioni in legno (yacht a vela d’epoca, classici, Spirit of Tradition, Classi Metriche e quelli che rispetteranno i criteri legati alla tradizione e all’importanza storica) sarà anche presente una nutrita flotta di 5.50 Metri Stazza Internazionale -l’ex classe olimpica nata nel 1949-, e le barche di Sangermani che si sfideranno per aggiudicarsi il Trofeo dedicato al noto costruttore navale scomparso quest’anno.
Le più datate saranno il cutter aurico Star del 1907 proveniente dal lago Maggiore e il 6 metri S.I. austriaco Once Adolph varato nello stesso anno mentre a tenere alti i colori del Club Nautico Versilia scenderanno in acqua Ardi (1968), Estella (1946), Ilda (1946), Margaret (1926), Maria Speranza (1960) e Scilla (1967).
Tre le regate previste da venerdì a domenica.
Al termine delle prove, la premiazione presso le sale del Club Nautico Versilia durante la quale verranno anche assegnati il Trofeo Challenge Ammiraglio Florindo Cerri (alla barca che per prima taglierà la boa di Forte dei Marmi nella regata di venerdì 19), il IV Trofeo Challenge Cesare Sangermani (riservato agli scafi varati dall’omonimo cantiere che, dopo la scomparsa del titolare Cesare Sangermani nel maggio scorso, sarà consegnato dal figlio Giacomo, prosecutore dell’attività famigliare) e il Trofeo Artiglio 2018 (dopo le tappe di maggio di Marina di Carrara e quella di settembre a Le Grazie di Portovenere, l’appuntamento di Viareggio sarà, infatti, valido come terza e ultima tappa del I Trofeo Artiglio, campionato riservato a queste splendide Signore del mare).
Le regate si correranno in tempo reale e l’AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca), sarà responsabile della stazzatura delle imbarcazioni e delle classifiche per coloro che avranno scelto di regatare in tempo compensato con il certificato di stazza CIM. Main sponsor dell’evento la fiorentina Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella e l’acqua San Carlo.
Anche quest’anno verranno organizzati numerosi eventi collaterali: venerdì pomeriggio sarà possibile visitare presso i cantieri viareggini i restauri in corso, mentre sabato sera, nei capannoni del Cantiere Francesco Del Carlo, si svolgerà la tradizionale cena per tutti i partecipanti. Per quanto riguarda le conferenze, da non perdere quella di venerdì (il navigatore francese Patrick Phelipon illustrerà la navigazione del 2019 da La Rochelle a Papeete sulla rotta di Bernard Moitessier), e quella di sabato (l’architetto Piero Maria Gibellini, presidente della Riva Historical Society e storico di marineria, presenterà il doppio volume da lui realizzato sulla storia dei cantieri Baglietto).
Immancabili, nelle sale del Club Nautico Versilia, le esposizioni di acquerelli della pittrice genovese Emanuela Tenti e le foto di barche d’epoca del viareggino Marco Trainotti. Per tutta la durata della manifestazione, inoltre, Andrea Maggiori, conosciuto come L’Uomo dei Nodi, darà dimostrazioni di arte marinaresca.
Il pubblico potrà visitare le barche che hanno aderito all’iniziativa ‘Benvenuti a bordo’ e, attraverso il sito dell’associazione, candidarsi per uscire in mare e seguire da vicino le regate a bordo del motorsailer Artiglio dell’omonimo Club Subacqueo.
(Visitato 139 volte, 1 visite oggi)