Scontri a Massa, 30 Daspo per gli ultras viareggini.

A disporli è stata  la Questura di Massa Carrara per i fatti dell’8 aprile 2017, quando i tifosi del Viareggio, nonostante il divieto di trasferta, senza biglietto si recarono a Massa, in occasione della gara di campionato, scontrandosi con la tifoseria locale. I 33 daspo vanno da un massimo di sei anni con firma fino ad un anno senza firma, e si vanno ad accumulare ai 17 già a carico di esponenti del gruppo ultras collezionati nel corso di questi ultimi anni.
La Viareggio Ultras ha annunciato la sospensione di ogni attività a supporto della squadra bianconera e un ricorso al Tar contro il provvedimento visto che si profila un daspo di gruppo, già fatto cadere e revocato in altre realtà. I tifosi annunciano inoltre che proseguiranno l’impegno per far riaprire lo stadio dei Pini di Viareggio, che è attualmente chiuso per problemi di sicurezza, sollecitando il Comune a svolgere i necessari lavori

(Visitato 386 volte, 1 visite oggi)
TAG:
daspo massa questura ultras viareggio

ultimo aggiornamento: 13-10-2018


Campionato al via per il Tc Italia Giocheria Rupes di Forte dei Marmi

Ciao Gladys Geremiah, riposa in pace: Casa Betania ricorda la giovane morta ieri sotto al treno