“Strumentalizzare una tragedia è la peggiore cosa alla quale si possa assistere in politica e nella condotta di vita quotidiana”. Dopo la smentita arrivata dalla stessa comandante della Polizia Municipale di Viareggio in merito alla nota inviata alla stampa dal consigliere Massimiliano Baldini, che riferiva di uno “smantellamento” del gazebo del Mondo che Vorrei in Passeggiata, è l’avvocato Fabrizio Miracolo a scendere in campo: “La tragedia del 29 giugno del 2009 non può essere usata da nessuno per scopi propagandistici e meno che mai da chi appartiene allo schieramento politico che osteggia le istanze sulla prescrizione dei movimenti e delle associazioni delle vittime con una chiara presa di posizione di Giancarlo Giorgetti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio e stretto consigliere del leader della Lega Matteo Salvini, il quale ha detto che nella forma in cui è stata introdotta nella legge, la riforma della prescrizione si discosta dal contratto di governo e dovrà quindi essere ridiscussa. Giorgetti ha anche accusato il Movimento 5 stelle di aver deciso di introdurre l’emendamento guardando ai “sondaggi” e facendosi influenzare dai “giornalisti”. Chiedo rispettosamente a Marco Piagentini e Daniela Rombi di raccogliere il dispiacere sincero di tutto il popolo viareggino che non sopporta più zizzanie ed ingerenze inopportune del capogruppo di se stesso che farebbe bene a tacere perché è arrivato il momento di farlo. Non se ne può più. Vergogna!!!

(Visitato 1.751 volte, 1 visite oggi)

Baldini denuncia: ” Il Mondo che vorrei costretto a smantellare il gazebo in Passeggiata perchè carente di autorizzazione”

Gazebo della strage, Forza Italia: “Intervenga il sindaco”