E’ il sindaco di Pesaro Matteo Ricci il nuovo presidente nazionale di Legautonomie. Ricci è stato l’unico candidato alla presidenza e prende il posto del presidente uscente Marco Filippeschi: l’elezione all’unanimità dei presenti (oltre 200 rappresentanti di Regioni, Comuni e enti locali) è avvenuta stamani ad inizio dei lavori del XVII congresso nazionale di Legautonomie di scena a Viareggio, al Grand Hotel Principe di Piemonte.

“Il mandato che mi ha affidato l’assemblea – ha dichiarato Matteo Ricci – è chiaro: far ripartire il riformismo dalle autonomie locali. Viviamo una fase nella quale le idee, i valori e il pragmatismo riformista sembrano essere offuscati da tanta propaganda. Quindi dobbiamo essere una associazione di proposta, di rilancio di leggi nazionali, e di battaglia a cominciare dai temi di grande attualità come quello della sicurzza. Non è possibile – ha aggiunto Matteo Ricci – che il Ministro degli interni invece di mandare la polizia a prendere i ladri, esulta se qualcuno spara ai ladri: questo significa il fallimento dello Stato. Allo stesso tempo non è possibile che scarichi sui sindaci le contraddizioni della sua progaganda: nei prossimi giorni e nelle prossime settimane grazie al decreto insicurezza avremmo piu persone,senza diritti,senza controlli, persone meno integrate il che renderà le nostre citta assolutamente meno sicure. Per questo serve una reazione pragmatica ma anche culturale. Legautonomia ha una grande storia: da qui si deve ripartire.

(Visitato 238 volte, 1 visite oggi)