Giochi erotici, tra un medico versiliese e un’infermiera, e il caso è finito sui banchi di un’aula del tribunale a Lucca, dove il noto professionista, 60enne, è stato condannato a 3 anni e 8 mesi  per violenza sessuale. L’uomo aveva conosciuto la donna, un’infermiera fiorentina,  in chat. Il fatto risale a un anno fa. Agli incontri, sadomaso, di sesso estremo, è seguita una denuncia: la donna, che ha raccontato agli inquirenti di essere stata chiusa a chiave dal medico in una casa, da dove poi era riuscita a fuggire, piena di lividi, fu refertata in ospedale con 20 giorni di prognosi. Una versione, questa, sempre negata dal medico, che si era difeso dicendo che la donna fosse consenziente. Fondamentale per l’accusa, oltre alle foto delle ecchimosi, un sms inviato al dottore: “Mi hai violentata e sequestrata, ci vediamo in tribunale”.

(Visitato 2.172 volte, 85 visite oggi)