Scattano dalle 19 di martedì 11 dicembre tre giorni di sciopero dei gestori di Petrolifera Adriatica (marchio Esso) e di Italiana Petroli (marchi Api-Ip e TotalErg). La decisione da parte sindacato Faib Confesercenti per “protestare contro la politica discriminatoria da parte di Italiana Petroli, che detiene la proprietà degli impianti a marchio IP e Total-Erg, e di Petrolifera Adriatica, che ha acquistato di recente con cessione di ramo di azienda gli impianti con marchio Esso – spiega il coordinatore Faib Toscana Nord Adriano Rapaioli -. Petrolifera Adriatica, che, benché tenuta ad applicare l’accordo Esso, continua nella pratica di tagliare i margini ai gestori e scaricare su di essi le proprie contraddizioni strutturali. Allo stesso tempo Faib – conclude Rapaioli – denuncia la politica dilatatoria e inconcludente di Italiana Petroli, che disattende gli accordi, si sottrae agli obblighi contrattuali e saccheggia la redditività delle gestioni con politiche di aggressione al margine determinato dagli accordi siglati in base alla normativa di settore”. Tutti gli impianti interessati riapriranno alle 7 di venerdì 14 dicembre”.

(Visitato 4.084 volte, 1 visite oggi)
TAG:
benzinai sciopero

ultimo aggiornamento: 10-12-2018


“Questura senza cella di sicurezza e accesso ai disabili”: la denuncia del Siap

La comunicazione oggi, Luigi Carletti alla Carnival Lab Academy