Due ordinanze di custodia cautelare, una in carcere, notificata in cella ad Andrea Codecasa presso l’istituto penitenziario dove era già detenuto, e l’altra ai domiciliari a Renato Ceragioli,  sono il bilancio finale di una indagine condotta dai Carabinieri della Stazione di Massarosa. Entrambi italiani, il primo del 72 e il secondo del 71, sono accusati di oltre 10 furti commessi in Versilia ai danni di abitazioni, negozi e scuole. Parte della refurtiva è stata recuperata e riconsegnata dai militari dell’Arma ai legittimi proprietari.

Nei confronti dei due uomini, entrambi noti alle Forze dell’Ordine, i militari dell’Arma hanno raccolto gravi indizi di reità che sono stati poi condivisi dall’Autorità Giudiziaria lucchese che ha emesso apposita ordinanza di custodia cautelare. I reati contestati sono di furto aggravato continuato in concorso con la recidiva infraquinquennale.
Le indagini dei Carabinieri sono state svolte tra marzo ed aprile 2018 ed hanno consentito di individuare i due soggetti, tra l’altro sorpresi a rubare e arrestati entrambi in flagranza di reato.
Nei vari colpi, i due ladri arraffavano di tutto, da preziosi e monili in oro, a capi di abbigliamento, attrezzature da lavoro ed alimenti e, in una circostanza, delle armi.

 

(Visitato 564 volte, 1 visite oggi)