E’ stata salvata dagli angeli in divisa della sottosezione della Polstrada di Viareggio, diretti dal comandante Luca Bacci, la donna che nel tardo pomeriggio di oggi voleva togliersi la vita. Gli agenti di una pattuglia che erano in servizio sulla Bretella, hanno notato una vettura in sosta sulla corsia Viareggio – Lucca, all’altezza del viadotto più alto che affaccia sul comune di Massarosa, e pensando a un guasto, o a un incidente, si sono subito fermati per prestare soccorso. Pochi attimi per capire che la giovane automobilista, in lacrime, stava tentando di scavalcare il guard – rail con l’intento di lanciarsi di sotto. I poliziotti sono riusciti a convincerla a desistere dall’insano gesto e accompagnarla al Pronto Soccorso dell’Ospedale “Versilia”.

Già ad aprile scorso i poliziotti avevano salvato un 52enne, che, dopo aver lasciato la sua auto in una piazzola, era oltre il guard-rail e minacciava di buttarsi dal viadotto Bringhetta. Questa volta, grazie al provvidenziale intervento degli agenti è stata salvata una donna. I poliziotti sanno che in queste situazioni ogni secondo è prezioso e si sono dati da fare per calmarla. Lei era confusa e non si faceva avvicinare ma loro, da veri psicologi della strada, oltre a segnalare con le bandierine rosse il pericolo ai mezzi che giungevano l’hanno convinta a desistere dal suo proposito suicida, facendola sedere nell’auto di servizio.
Dall’inizio dell’anno le pattuglie della Polstrada in Toscana hanno effettuato 22.473 interventi di soccorso.
(Visitato 4.708 volte, 1 visite oggi)