Le preziose mura della Rocca di Sala nuovamente “sfregiate” dai graffitari. Bravata incosciente o meditata, le vergognose scritte apparse durante l’ultimo weekend su una porzione, sul versante basso della cinta muraria, rappresentano un gesto gravissimo, irrispettoso e di inciviltà nei confronti di un patrimonio che appartiene a tutti. Al di la di chi sia l’autore e dai suoi obiettivi. Un patrimonio che l’amministrazione comunale, prima con Mallegni, oggi con il neo Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti, sta progressivamente rendendo fruibile anche con la recente realizzazione della terrazza panoramica diventata in poche settimane un richiamo irresistibile per residenti e turisti alla ricerca di una vista sulla città magica.

Ma ancora più grave è il fatto che l’ultimo intervento di ripristino, ad opera della maestranze comunali per cancellare scritte e graffiti apparsi nelle scorse settimane, sempre lungo le mura, risalga a 15 giorni fa. Da qui la decisione dell’amministrazione comunale di Pietrasanta di avviare un’attività preliminare di indagine e di procedere a sporgere denuncia formale contro ignoti per danneggiamento del patrimonio pubblico. Entro la primavera l’area della Rocca entrerà, come annunciato, tra le aree videosorvegliate proprio per evitare vandalismi ma anche per vigilare sui fruitori. “Nel frattempo – spiega Adamo Bernardi, Capo di Gabinetto del Sindaco – installeremo, già nelle prossime ore, una telecamera mobile per scoraggiare vandalismi e mettere in condizioni questo spazio bellissimo di essere vissuto con serenità in tutte le fasi della giornata. Entro la primavera – anticipa – sarà installata anche la telecamera fissa come da impegno preso con i nostri concittadini”

(Visitato 70 volte, 1 visite oggi)