Evidenziare, immagine dopo immagine, il cambiamento visivo in atto nel mondo della comunicazione: come comprenderlo correttamente, che si sia visual journalist o semplici osservatori. Questo si propone di evidenziare Paolo Schianchi con il libro #visual journalist. Saper leggere le immagini per usarle consapevolmente e creativamente che sarà presentato sabato (19 gennaio) alle 17, alla galleria d’arte moderna e contemporanea di Viareggio.

Un libro che esplora i principi base su cui si fonda il visual journalism, definendone la grammatica, spaziando dagli immaginari alle immagini figurative, narrate e in movimento, dalle immagini parassita alle immaginarie, fino a giungere alle fake images e all’etica che ogni figurazione deve possedere. Il tutto per apprendere, attraverso risposte tecnico-operative, come scrivere visivamente un articolo in epoca post-web, nonché come funziona e si realizza un’immagine che è la notizia stessa. Un testo utile non solo ai giornalisti, ma a tutti i comunicatori, in quanto ognuno di noi diffonde informazioni e lo fa attraverso delle raffigurazioni: le stesse che pubblichiamo in quella rete che ci raggiunge ovunque. Paolo Schianchi, riconosciuto fra i principali teorici del visual marketing e visual design, è docente di visual communication e interaction design e creatività e problem solving all’università Iusve – Verona e Venezia. Dopo aver diretto alcune testate di architettura e design, ora dirige i contenuti editoriali del portale internazionale Floornature.com. Segue come gallery manager SpazioFmg per l’architettura contemporanea di Milano.

(Visitato 38 volte, 1 visite oggi)

Il sindaco Del Dotto ospite a 50Canale

Maratona di New York, Fiona May e Luisa Cattaneo in scena al teatro Jenco di Viareggio