Truffa a Capezzano Pianore. A raccontarla sui social è un cittadino: “Si è presentato al cancello un uomo con pettorina gialla, con cartellino e fotografia con nominativo e ha chieso soldi per un’associazione onlus, che effettua trasporto gratuito per anziani. Mi ha dato un depliant ed una ricevuta per un modesto importo che ho versato, proprio per non dire no, e per limitare gli effetti di una eventuale truffa. Ho composto il numero di telefono fisso dell’Associazione, con sede in Pistoia, ma mi ha dato ripetutamente il segnale di occupato. Insospettito ancor più, ho chiamato il 1240 per avere la conferma del numero; dopo un controllo mi hanno riferito che il numero è stato chiuso perché risulta chiusa l’associazione”.

L’uomo ha poi chiamato il 113, informando la Polizia dell’accaduto.

(Visitato 1.601 volte, 1 visite oggi)