La lite finisce a sprangate: arrestato un giovane per lesioni personali

La vittima ricoverata a Livorno per essere sottoposta a un delicato intervento chirurgico

La lite per futili mutivi finisce a sprangate: arrestato un giovane per lesioni personali.
Nella frazione di Casoli due giovanissimi hanno avuto una discussione per futili motivi, verosimilmente per una ragazza contesa.
Nel corso del diverbio, uno ha colpito l’altro al volto con una spranga di ferro.
Immediatamente sono stati allertati i carabinieri della stazione di  Camaiore che, sul posto, hanno rintracciato il giovane aggredito e, subito dopo aver ricostruito la vicenda, hanno rintracciato anche l’aggressore.
Il giovane che ha subito il colpo, un 21enne di Camaiore, è stato subito soccorso da un’ambulanza e, dopo le prime cure presso l’Ospedale Versilia, è stato trasferito presso il Reparto di Neurochirurgia di Livorno per essere sottoposto ad un intervento chirurgico a seguito del forte trauma cranico e dove è tuttora ricoverato in prognosi riservata.
L’aggressore invece, un 20enne di Camaiore, rintracciato dai Carabinieri poco distante dal luogo del fatto, ha confermato la vicenda ed ha consegnato ai militari la spranga di ferro utilizzata per colpire l’altro giovane.
Accertate quindi le responsabilità dell’aggressore, i militari dell’Arma lo hanno dichiarato in stato di arresto per  lesioni personali aggravate e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Lucca, lo hanno sottoposto agli arresti domiciliari.

Aggiornato il: 05-02-2019 15:20