Si va normalizzando la situazione a Riomagno dopo la frana dello scorso fine settimana. I coniugi che avevano dovuto lasciare la casa investita dai detriti, dichiarata inagibile in via precauzionale nell’immediatezza dell’evento, sono potuti rientrare nella loro abitazione. Sulla base dei documenti tecnici forniti agli uffici comunali, dai quali si ricava che l’edificio non ha subito danni che ne abbiano alterato in modo sostanziale il precedente livello di sicurezza, il sindaco Riccardo Tarabella ha revocato infatti la propria ordinanza interdittiva del 2 febbraio, consentendo nuovamente l’utilizzo dell’abitazione.

Il settore Lavori Pubblici del Comune ha avviato intanto la procedura per il ripristino del versante e della viabilità interessati dalla frana. Con propria determina, il responsabile del servizio ingegner Roberto Orsini ha dato incarico a due tecnici di fiducia dell’Ente di mettere a punto il progetto e di eseguire le necessarie indagini geologiche. È in preparazione la perizia che permetterà al Comune di assumere l’impegno di spesa per l’esecuzione delle successive opere.

A cura dell’impresa incaricata, si è conclusa in questi giorni la pulizia dei tratti di strada interessati dall’evento calamitoso e percorsi dai mezzi intervenuti nelle prime ore dell’emergenza.

(Visitato 52 volte, 1 visite oggi)
TAG:
frana riomagno

ultimo aggiornamento: 08-02-2019


Sfumata d’un soffio la possibilità per Querceta di ospitare i prossimi campionati italiani degli sbandieratori

Grande festa alla corte dei Medici a Seravezza