C’E’ MANCATO poco che il numero zero accompagnasse il bilancio delle formazioni locali nell’ultimo turno del campionato di serie D girone E. Solo il Seravezza Pozzi è riuscito a fare un punto (gli avversari in pieno recupero hanno fallito un rigore) mentre Real Forte dei Marmi Querceta e Viareggio sono andate incontro a sconfitte. Insomma, una giornataccia. Ci sarà modo per riscattarsi nel turno infrasettimanale di mercoledì 13. Animo dunque e grande concentrazione: gli obiettivi da centrare sono ben chiari. Intanto nelle prime posizioni della classifiche c’è un incredibile affollamento che rende avvincente la lotta per l’unico posto che consentirà di salire in serie C: almeno sei-sette formazioni hanno voglia di provarci fino in fondo, pronosticare un arrivo in volata al fotofinish appare scontato a questo punto della stagione.

Seravezza Pozzi, un punto con il rammarico
Certo poteva anche andare peggio se l’ex Viareggio, Galligani non avesse fallito il rigore del possibile 2-1 per il San Donato Tavarnelle. In ogni caso è arrivato un bel pareggio contro una formazione ostica e ricca di individualità: per il Seravezza Pozzi è la conferma che l’attuale posizione di classifica non è il frutto del caso ma di una continua crescita del gruppo.

Real Forte dei Marmi, guai a fidarsi degli ex
Neppure il gol iniziale messo a segno dal rinfrancato e rigenerato Falchini è servito al Real Forte dei Marmi Querceta per incanalare la partita nel verso giusto nella sfida esterna sul campo dell’Aglianese, diretta concorrente nella zona playout della classifica. I locali sono riusciti a pareggiare prima del termine del primo tempo poi nella ripresa è stato l’ex Rosati a mettere a segno il gol del successo dell’undici pistoiese lasciando i versiliesi con un palmo di naso.

Viareggio, torna un po’ di paura
Le tre sconfitte consecutive (Seravezza Pozzi, Cannara e Tuttocuoio) hanno fatto suonare la campanella d’allarme: il Viareggio di Aiello – che aveva cominciato con sette punti in tre partite – ha forse perso brillantezza ma gli episodi sfortunati cominciano a pesare. Nella sfida contro la neocapolista Tuttocuoio i bianconeri si sono trovati in vantaggio per 2-1, in tre occasioni hanno fallito per sbagli di mira ed eccesso di egoismo in zona il possibile 3-1. Immancabile nel finale la punizione con il 2-2 e poi con il 3-2 per la formazione pisana nella quale hanno brillato gli ex Bertolucci e Di Paola, oltre all’attaccante Bellante.

(Visitato 62 volte, 1 visite oggi)