Il Centrosinistra presenta il candidato Francesco Mauro

Francesco Mauro, ingegnere, 45 anni, da sempre abita a Bozzano, è stato presentato come candidato Sindaco del Centrosinistra appoggiato dalle liste di PD e Massarosa Futuro.

Si affaccia per la prima volta alla vita pubblica, Francesco, forte però della sua esperienza professionale, tra pubblico e privato, e dei molti anni di impegno associativo, oltre che della profonda adesione ai valori e alle formazioni sociali della comunità di cui fa parte.

Vede nella sua candidatura “La possibilità di sognare e progettare, da cittadino e insieme a tanti cittadini, il futuro di Massarosa”. Con queste parole si presenta alla stampa e ai tanti cittadini intervenuti come candidato a Sindaco per le prossime elezioni amministrative.

Francesco Mauro
Francesco Mauro

“Credo – continua il candidato – che sarà una partita emozionante, stimolante e impegnativa, ma mi appresto a giocarla con il senso civico che da sempre mi contraddistingue, convinto che insieme a me possano essere valorizzate le molte energie positive della nostra Massarosa, quelle forze civiche che costituiscono risorse uniche da mettere al servizio della comunità”.

“Ho deciso di impegnarmi perché ho ritenuto che in questa fase difficile per il nostro paese, non ci si possa sottrarre al dovere di un contributo concreto e determinato alla ricerca di risposte efficaci e condivise, soprattutto sui territori”.

Così Francesco Mauro, in una mattina assolata nei pressi della zona palustre comincia la sua avventura nella politica locale, spiegando che quel luogo non era stato scelto a caso, ma che doveva rappresentare una delle sfide più importanti per il mandato che andrà a chiedere ai cittadini: Una valorizzazione delle risorse naturali del nostro comune che legate al turismo dovranno sostenere il nostro sviluppo.

“Sono contento di aver da subito ricevuto il sostegno in questo entusiasmante impegno oltre che di tanti cittadini e cittadine anche del Partito Democratico, potendo così formare fin da subito una coalizione che è comunque aperta a chiunque voglia confrontarsi sul tema della costruzione di un futuro di crescita e sviluppo per il nostro territorio. Noi ci siamo e nella nostra squadra ci potranno essere tutti coloro che, con spirito civico, guardano appunto ad un futuro vero e positivo per Massarosa”.

A chi gli chiede se la spaccatura con la sinistra possa compromettere questo percorso, risponde che questa divisione non è stata voluta assolutamente e di aver fatto molto per convincere le parti a correre unite, ma la scelta non è stata ne sua nei delle liste che lo sostengono. “Giocheremo questa partita con un forte impegno e la giusta serenità”

Passaggio di consegne Mungai Mauro
Passaggio di consegne Mungai Mauro

Nella presentazione anche il Sindaco Franco Mungai ha preso la parola dando la “benedizione” politica al candidato sindaco per le prossime elezioni comunali che si terranno il 26 maggio prossimo:
“Francesco – dichiara Mungai – è una persona valida, pacata e con le idee ben chiare. Proviene come me dal volontariato e la sua vita professionale lo rende adatto a svolgere questo compito impegnativo.
Le risorse economiche per far funzionare la macchina comunale, grazie a quanto abbiamo fatto, arriveranno anche dalla vendita di Toscana Energia”

Nel suo discorso inaugurale indica anche le prime linee guida di un programma che sarà costruito con le forze civiche e con la gente, ascoltando e raccogliendo proposte e suggerimenti: “Il prossimo decennio sarà un decennio di grandi sfide ed è destino di chi amministra la cosa pubblica raccogliere gli stimoli e trasformarli in opportunità. Penso alla sfida di portare a Massarosa servizi di ambito che un Comune di 23.000 abitanti certamente merita”.

“Mi piacerebbe che anche Massarosa fosse sede quantomeno di una succursale di scuola superiore, un tentativo che merita di essere fatto; vorrei rilanciare il ruolo e il peso della ferrovia e della stazione; non vorrei rassegnarmi all’idea di non poter fare una variante alla Sarzanese, almeno nel tratto di Piano del Quercione; vorrei vedere nuove strutture ricettive; vorrei vedere completo lo sviluppo della zona industriale di Montramito su cui molto in questi anni è stato fatto, vorrei che il territorio agricolo tornasse florido e produttivo, soprattutto sulle colline, vorrei che il lago e il bacino del Massaciuccoli diventassero un’opportunità di rilancio per il turismo.
L’attenzione al decoro e alla sicurezza delle nostre frazioni, la valorizzazione delle realtà associative di volontariato sociale, culturale e sportivo, la riscoperta delle tradizioni, anche attraverso le sagre tradizionali ed eventi ad hoc e misure per sostenere il commercio di vicinato”.

Tutto questo si traduce in lavoro e servizi per la gente, e in risorse per il Comune, da impiegare anche per sostenere un circolo virtuoso fortemente basato sulla sostenibilità”.

“Data la mia storia di uomo delle professioni e della “società civile”, credo che la mia proposta sia la vera novità politica – conclude Francesco Mauro – e sono convinto che ad essa guarderanno i tanti che amano Massarosa, i suoi paesi e che ancora, con i piedi ben piantati sulle nuvole, come diceva Flaiano, sognano grandi cose per il futuro della nostra terra”.

Aggiornato il: 02-03-2019 18:22