Anziana vittima di una truffa mentre si trovava in casa.
La donna, 86 anni, veniva raggiunta telefonicamente alle 9:00 da un fantomatico avvocato del tribunale di Lucca, il quale le diceva che suo figlio era stato coinvolto in un incidente e che per evitare grane assicurative avrebbe dovuto pagare 7.500€ subito. Dopo 5 minuti la signora riceveva un’ altra telefonata da un presunto maresciallo dei carabinieri,  il quale le diceva che avrebbe dovuto pagare subito 7.500€ per evitare che la faccenda riguardante suo figlio potesse assumere risvolti penali. La signora diceva che aveva solo 500€ in casa ma, su richiesta del truffatore,  aggiungeva di avere con sé qualche prezioso.
Dopo circa mezz’ora si presentava in casa della signora, nel quartiere Arancio a Lucca,  il presunto avvocato,  che si faceva consegnare in una busta 500€ più alcuni anelli e collane d’oro, per poi allontanarsi con la scusa di risolvere il problema del figlio della donna.
Solo a quel punto la signora decideva di chiamare il figlio scoprendo così la truffa.
Al momento sono in corso indagini da parte della Squadra Mobile per rintracciare il telefono da cui sono partite le chiamate.
Non consegnare mai soldi o altri beni a nessuno,  e di chiamare immediatamente La polizia se si dovesse presentare qualcuno alla porta.
Ricordiamo che né polizia né carabinieri chiedono  soldi contanti ai cittadini.
(Visitato 353 volte, 1 visite oggi)
TAG:
falso avvocato falso carabiniere Lucca truffa

ultimo aggiornamento: 07-03-2019


Colpo alla sala slot, tre persone picchiate e rinchiuse in uno sgabuzzino: banditi in fuga col bottino

Carambola tra due auto, una si ribalta: estratto dalla lamiere dai vigili del fuoco