Il sindaco Mungai fa chiarezza sulla piscina: "Nessun rischio di chiusura" - Comune Massarosa Versiliatoday.it

Il sindaco Mungai fa chiarezza sulla piscina: “Nessun rischio di chiusura”

“La piscina ad oggi non rischia alcuna chiusura – così il Sindaco Franco Mungai fuga ogni dubbio su quanto dichiarato dal consigliere comunale Coluccini – sull’impianto è richiesta una programmazione per compiere interventi di straordinaria manutenzione non ulteriormente rinviabili oltre l’estate, come le vasche di compenso, interventi per i quali dovevano arrivare risorse grazie al precedente governo di centro-sinistra con il bando Sport e Periferie edizione 2017, fermate invece dall’attuale governo e per le quali in questi mesi più volte abbiamo invitato esponenti della Lega tra cui il Consigliere Comunale Sisto Dati e la capogruppo in Regione Elisa Montemagni a sollecitare un incontro con il Sottosegretario con delega allo Sport Giancarlo Giorgetti, in modo da far presente la situazione ed invece niente. Coluccini farebbe bene ad impegnarsi su questo invece di attaccare chi trova le soluzioni ai problemi creati a Roma dai suoi alleati. Nel frattempo visto il ritardo avvenuto nello sblocco dei contributi, l’amministrazione si è attivata per trovare le risorse attraverso altri bandi ed infine la società che attualmente gestisce l’impianto si è resa disponibile per gli interventi chiedendo ovviamente la possibilità di ammortizzarli nei prossimi anni. L’atto di indirizzo per il rinnovo compiuto dalla Giunta è totalmente legittimo. Come da convenzione in vigore le utenze di acqua e gas (che incidono in maniera sostanziale sul bilancio dell’impianto) sono a carico della società gestrice, solo la fornitura della energia elettrica risulta pagata dall’Amministrazione Comunale che inoltre ha inserito le necessarie risorse per il 2019 per mettere in efficienza l’impianto fotovoltaico sulla copertura. E’ vero che l’Amministrazione corrisponde come da convenzione poco più di 26.000 euro l’anno per sostenere le spese di gestione dell’impianto ma durante il governo di centro destra la precedente gestione ne riceveva ben 80.000, su cui la mia amministrazione durante il primo anno di mandato è dovuta intervenire per coprire un passivo disastroso”.

Mungai interviene anche sulla questione della rinegoziazione: “Coluccini ci tiene alla squadra agonistica, noi invece quando abbiamo affidato la piscina abbiamo pensato al coinvolgimento delle scuole, all’aggregazione dei giovani, all’attenzione ai disabili, questione di priorità e di scelte. Abbiamo la massima fiducia in Aquatica visto il lavoro straordinario che ha compiuto in questi anni per lo sport in particolare le fasce più deboli, favorendo l’avviamento di progetti innovativi soprattutto in materia di disabilità e realizzando attività con le scuole del territorio in maniera totalmente gratuita. Lavoro ed impegno riconosciuti unanimemente anche dai numerosi utenti che frequentano ogni giorno la nostra piscina comunale. Ringrazio l’ufficio tecnico e il settore sport che in questi anni hanno fatto un lavoro encomiabile per produrre la necessaria documentazione per partecipare a numerosi bandi e reperire somme rilevanti nell’impiantistica sportiva comunale, solo nella piscina quasi 200.000 euro in tre anni.”

(Visitato 70 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 16-03-2019 7:51