Vito Montaruli lascia e fa il bilancio dei suoi due anni da numero uno della Questura

Il questore, dottor Vito Montaruli, lascia Lucca, destinazione Treviso, e alla vigilia dell’insediamento del suo successore, Maurizio Dalle Mura, già questore nella città veneta, ha voluto incontrare la stampa, sia per un saluto che per fare un bilancio di questi due anni al comando.

“Mi sarebbe dispiaciuto lasciare senza aver conseguito risultati importanti, ma con l’aiuto di tutti siamo riusciti a fare un ottimo lavoro – queste le sue parole: “Devo ringraziare i media, i comuni, la prefettura, la provincia, e l’opinione pubblica per la loro collaborazione che ha permesso alla Polizia un lavoro più semplice”. Il numero uno della questura lucchese ha poi ricordato le questioni principali affrontate su tutta la provincia, dai furti allo spaccio di droga specialmente in Versilia. Tra le azioni importanti la recente operazione Souk, l’operazione Oro Forte, finita sulle cronache nazionali, i rimpatri, i controlli della polizia amministrativa sui bed & breakfast e la lotta al bullismo: “A Viareggio – ha ricordato Montaruli –  abbiamo fatto un’operazione enorme contro il traffico di stupefacenti. Voglio fare i miei migliori auguri per una totale guarigione all’agente Fierro, ferito nella pineta di Ponente”.

A Vito Montaruli un augurio per il nuovo incarico da parte di tutta la redazione di Versilia Today

Aggiornato il: 23-03-2019 14:09