Anche Repubblica Viareggina a Verona con Pillon di cartapesta in gabbia realizzato dall’officina “Dada Boom.”

Qui di seguito il comunicato inviato alla stampa:

“Dieci, cento, mille? No, centomila, e forse qualcosa di più!
Le strade di Verona sono state letteralmente invase da centomila sorrisi di persone libere e felici che oggi hanno detto NO alle politiche retrograde discusse durante la tre giorni che ha visto ministri, vescovi e i vari fan del clero discutere sul concetto di famiglia, sul concetto di Donna e sul concetto di normalità.
Sono state fatte dichiarazioni agghiaccianti, alle quali anche noi abbiamo provato a dare una risposta.
Dicendo SI ai diritti inalienabili conquistati con anni di lotte dalle donne e dalla comunità LGBTQI+.
È inconcepibile che nel 2019 una marea fucsia debba scendere in piazza per ribadire ancora una volta che nessuno stato può decidere sul corpo e sulla vita delle donne e su chi si possa amare. Se i partecepanti al convegno e il senatore Pillon e il ministro Fontana avessero avuto bisogno di una risposta su da che parte stanno le cittadine e i cittadini italiani oggi l’hanno avuta senza se e senza ma.

Il Ministro Salvini ha dichiarato che le femministe di oggi dovrebbero aver paura dell’estremismo Islamico!
Caro ministro noi domani saremo a Firenze a ricordare un Compagno morto combattendo l’estremismo di cui parla, combattendolo realmente senza avere voti in cambio!
Orso diceva che ogni tempesta comincia con ogni singola goccia, oggi eravamo pioggia ma siamo pronte a diventare tempesta!
Grazie Orso!
Questa giornata era anche per te!”

(Visitato 240 volte, 1 visite oggi)
TAG:
pillon repubblica viareggina verona

ultimo aggiornamento: 01-04-2019


Repubblica Viareggina interviene sul processo della strage di Viareggio: “La città pretende giustizia”

“Beni comuni da recuperare”, presidio all’ex caserma dei Carabinieri