Proiezioni, incontri e inaugurazione all’Eden con la proiezione di “Womanity”

L’attrice e regista viareggina Barbara Cupisti e il regista Federico Bondi saranno tra gli ospiti della seconda giornata del Lucca Film Festival e Europa Cinema a Viareggio, lunedì 15 aprile, tra cinema Eden e Gamc.

Si parte alle 16, al cinema Eden, con la proiezione di Dafne di Federico Bondi (ingresso € 5), regista toscano (nato a Firenze), premiato al festival di Berlino 2019. A presentare il film il regista stesso e l’attrice Carolina Raspanti che interpreta il ruolo principale, Dafne, una ragazza con la sindrome di Down.
Dafne ha 35 anni e la sindrome di Down. Vive in completa autonomia col padre Luigi e la madre Maria, ma, quando Maria muore, la vita di Dafne va in frantumi. Luigi cade in depressione e Dafne è costretta ad occuparsi del proprio dolore e di quello del padre. Ma una gita in montagna è destinata a rovesciare la prospettiva.

Il programma prosegue alle ore 19, presso la GAMC, con l’aperitivo di inaugurazione di Europa Cinema (ad invito).

Alle 21, presso il cinema Eden, la cerimonia di inaugurazione e la presentazione del network Film For Our Future a cura di Lorenzo Biferale e a seguire con la proiezione di Womanity di Barbara Cupisti (Italia, 2018). Il film è uno spaccato di vita di 4 donne che vivono in USA, Egitto e India. L’obiettivo della regista è quello di mostrarci la forza e l’importanza delle donne nell’ambito sociale, lavorativo e domestico.

Il programma viareggino del Lucca Film Festival e Europa Cinema si terrà fino al 19 aprile ed è interamente dedicato ai diritti umani, con una particolare attenzione ai diritti di genere. Un calendario di appuntamenti organizzati dal Comune di Viareggio e dal Robert F. Kennedy Human Rights Italia e curati dalla regista Barbara Cupisti, con la collaborazione del cinema Eden, della Fondazione Festival Pucciniano, di Arci Lucca Versilia e Fidapa Versilia e il sostegno della Fondazione Banca del Monte di Lucca e di ICare srl, mentre i dibattiti sono curati dalla giornalista Ilaria Bonuccelli. Il festival si svolgerà al cinema Eden (tra i sostenitori del festival) e alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani.

La rassegna presenterà film e documentari sia italiani che internazionali che indagano il ruolo della donna nella promozione dei diritti umani. Eventi collaterali saranno dedicati agli approfondimenti su tali tematiche.
Una particolare attenzione verrà inoltre data alla relazione tra i diritti umani in Europa e negli Stati Uniti, facendo di Viareggio un ponte ideale tra le due realtà.
Tra gli ospiti il regista Giovanni Veronesi, che terrà un incontro pubblico (Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea il 19 aprile,) con Alessandro Romanini, Annalisa Bugliani e Giulio Marlia, dove si ripercorrerà la sua carriera cinematografica e riceverà il premio alla carriera.

(Visitato 130 volte, 1 visite oggi)