Blitz antidroga a Pietrasanta, arrestato spacciatore marocchino

I Carabinieri della Stazione di Pietrasanta ,nella tarda serata di ieri, hanno svolto un servizio antidroga sul territorio di competenza.
Durante il servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, nel quale sono stati impiegati militari in uniforme e in abiti civili, è stato sorpreso e arrestato un pusher di origine marocchina, Jamel Hazim, classe ‘90, già noto alle forze di polizia.
Nello specifico, i Carabinieri hanno concentrato l’attenzione in una zona in cui ultimamente erano stati notati movimenti sospetti, in particolare un via vai di persone da un’area riparata dalla vegetazione.
Ieri sera dunque, i militari dell’Arma hanno notato lo straniero mentre cedeva qualcosa a un altro soggetto che gli si era poco prima avvicinato.
A questo punto è scattato il blitz e i Carabinieri hanno subito bloccato l’uomo che si era appena avvicinato al marocchino mentre quest’ultimo, alla vista dei militari, ha tentato la fuga buttandosi in un canale ma, dopo un breve inseguimento a piedi, è stato raggiunto e fermato dagli uomini dell’Arma.
Effettivamente, lo straniero poco prima aveva ceduto una dose di cocaina all’altro uomo che nella circostanza è stato segnalato alla Prefettura di Lucca quale assuntore di sostanze stupefacenti.
Il pusher invece, sottoposto poi a perquisizioni personale, è stato trovato in possesso anche di altre 10 dosi di cocaina e, dopo essere stato condotto in caserma, è stato dichiarato in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti.
Lo straniero ha quindi trascorso la notte in camera di sicurezza e, a seguito dell’udienza di convalida che si è svolta questa mattina presso il Tribunale di Lucca, è stato rimesso in libertà e sottoposto alla misura del divieto di ritorno nel comune di Pietrasanta.

Aggiornato il: 11-05-2019 14:18