Nuovo appuntamento con gli incontri sulla storia della musica allo Sky Stone and Songs: questa settimana, venerdì 17 maggio, a partire dalle 21:30, protagonista sarà Serge Gainsbourg e la sua arte, raccontata da Boris Battaglia, autore del libro ‘Gainsbourg: niente è già tanto’ (edito da Armillaria) e da Giovanni Misuri.

Quello di Battaglia è l’unico volume che analizza la personalità e l’arte di Gainsbourg in Italia: l’artista, con quasi 650 canzoni scritte in 40 anni di attività, è probabilmente uno degli autori e interpreti più prolifici del secolo scorso.

Grazie al talento musicale e alla provocazione permanente dei suoi atteggiamenti, ha portato la canzone francesce (e non solo) nella modernità. Il saggio che viene presentato allo Sky Stone & Songs per il ciclo di incontri Friday I’m in Love, è uscito nell’anno in cui l’artista francese avrebbe compiuto 90 anni e Boris Battaglia, nel suo saggio, riesce a compiere un’analisi critica e sistematica delle opere principali di Gainsbourg – da Histoire de Melody Nelson a You’re Under Arrest, passando per Rock Around the Bunker – evidenziando il peso imprescindibile da questo artista, per una riflessione filosofica e strutturale sulla forma canzone e sulla sua importanza nella decifrazione della vita e del mondo.

Gli incontri proseguono il 31 maggio, con Lorenzo Mei che traccia un ritratto di uno degli artisti più importanti della storia della musica italiana, Lucio Battisti. Infine, il 7 giugno, l’ultimo incontro è a cura di Matteo Lorenzetti che propone un viaggio attraverso la musica dei Depeche Mode.

 

(Visitato 71 volte, 4 visite oggi)