I militari della Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Viareggio nella giornata di Giovedì 16 Maggio hanno effettuato un mirato servizio antidroga nei pressi di un terreno agricolo a Monteggiori (frazione del Comune di Camaiore), dove era stata notato un insolito movimento di auto e scooter, all’esito del quale è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio un cittadino marocchino, di 32 anni, con precedenti per droga ed irregolare sul Territorio Nazionale.
Già nei giorni precedenti all’operazione, i Carabinieri avevano effettuato alcuni controlli in zona sorprendendo diversi “acquirenti” a cui è stata sequestrata la sostanza stupefacente del tipo “cocaina” appena comprata e che sono stati segnalati alla locale Prefettura quali “assuntori”, procedendo anche al ritiro delle loro patenti di guida.
Avendo riscontrato l’attività di spaccio, quindi, è stato predisposto, anche con l’ausilio di militari delle Stazioni Carabinieri di Pietrasanta e Camaiore e di una unità cinofila antidroga del Nucleo di San Rossore (PI), un articolato servizio di osservazione con successivo rapido intervento nell’area agricola e boschiva dove lo straniero poneva in essere la sua attività delittuosa riuscendo a bloccare lo stesso recuperando anche un notevole quantitativo di stupefacente, successivamente sottoposto a sequestro penale.
Lo straniero, infatti, è stato trovato in possesso di uno zainetto contenente 42 dosi di “cocaina” per un peso complessivo di 40 grammi oltre alla somma contante di 70 euro e  7 telefoni cellulari utilizzati per l’attività illecita. La successiva perquisizione all’interno di una abitazione di Camaiore, dove l’arrestato aveva trovato ospitalità, ha permesso di rinvenire e sequestrare anche una dose di hashisc ed una dose di marijuana nonché 2 tablet ed un pc portatile sui quali saranno svolti ulteriori accertamenti.
Lo straniero, che era già sottoposto all’obbligo di presentazione presso la Stazione Carabinieri di Camaiore, dove giornalmente doveva apporre la firma in relazione ad un precedente arresto per spaccio, su disposizione del magistrato di turno della Procura di Lucca dottoressa Paola Rizzo è stato associato al carcere di Lucca.
L’operazione s’inquadra nell’ampio dispositivo di controlli finalizzati al contrasto ai reati inerenti le sostanze stupefacenti predisposti dall’Arma dei Carabinieri a tutela della collettività.
(Visitato 1.621 volte, 1 visite oggi)
TAG:
camaiore carabinieri droga monteggiori

ultimo aggiornamento: 18-05-2019


Maltempo, codice giallo per pioggia esteso fino alle 12 di domenica 19 maggio

Nella valle di Capannori la dimora degli UFO?