Il Consorzio di Bonifica aderisce al secondo sciopero globale per il clima, lanciato dalla giovanissima Greta Thunberg - La voce degli Enti Versiliatoday.it

Il Consorzio di Bonifica aderisce al secondo sciopero globale per il clima, lanciato dalla giovanissima Greta Thunberg

Il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord è in prima fila per prevenire e combattere gli effetti dei cambiamenti climatici: e per questo, aderisce alle manifestazioni in programma domani (venerdì 24 maggio) per il secondo sciopero globale per il clima, promosso a livello globale dalla giovanissima ragazza di origini svedesi, Greta Thunberg.

Lo annuncia il presidente del Consorzio, Ismaele Ridolfi.

L’Ente consortile sarà presente alle manifestazioni che saranno organizzate sul territorio.

“I ragazzi, che in tutto il nostro comprensorio organizzano le manifestazioni, ci ricordano che dobbiamo accelerare la transizione verso zero plastica nei fiumi e in mare, verso un utilizzo più significativo delle energie rinnovabili, verso zero emissioni di gas serra – sottolinea Ismaele Ridolfi – In questi anni abbiamo toccato con mano come i cambiamenti climatici siano ormai una realtà con la quale dobbiamo fare sempre di più conti. Gli eventi estremi, caratterizzati da forti piogge concentrate nel tempo e nello spazio, le “bombe d’acqua”, si presentano con sempre maggiore frequenza, alternati a periodi di mancanza di precipitazioni che durano per mesi e mesi. E il nostro territorio, quello dove opera il Consorzio 1 Toscana Nord, tanto bello quanto fragile, è una delle aree della Toscana più colpite da eventi climatici straordinari. In questo contesto l’impegno del Consorzio per la manutenzione e la tenuta in efficienza dei corsi d’acqua – attività fondamentali per la prevenzione dal rischio idraulico – oggi assumono un valore ancora più grande. Certo, noi cerchiamo di fare la nostra parte, sul nostro territorio. Ma siamo convinti che la nostra non sia altro che una goccia in un mare, se non è inserita in una strategia ampia e di largo respiro territoriale e temporale: che assuma proprio i rischi prodotti dai cambiamenti climatici, come priorità dell’agire di ciascuno, in ogni ambito in cui si adopera. E’ per questo che riteniamo importante non lasciar cadere l’appello di Greta Thunberg: e ci uniremo volentieri, e convintamente, alle tante cittadine e ai tanti cittadini che nelle iniziative in programma vorranno portare la loro voce, e la loro richiesta di un maggior impegno”.

(Visitato 186 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 23-05-2019 14:53