E’ il gruppo Sesto Lucchese con tappeto dal titolo “I giovani e la ricerca della bellezza” ad aggiudicarsi l’edizione 2019 dei tappeti di segatura. Grande soddisfazione anche per le scuole medie Pistelli: con il loro tappeto intitolato “Il rapporto con la tecnologia” vincono la prima edizione della speciale classifica under 23.

Un successo, come sempre, la notte dei tappeti. Migliaia di persone hanno attraversato il centro storico di Camaiore per tutta la notte di sabato e, ancora, alle prime luci di domenica per ammirare questo spettacolo di lunga tradizione. I maestri tappetari, come sempre, hanno regalato una notte di arte e magia, grazie alle loro magnifiche composizioni di oltre 30 metri realizzate solo con segatura colorata, cancellate domenica mattina dalla processione religiosa del Corpus Domini.

 Tema generale di questa edizione, scelto dalla Parrocchia di Santa Maria Assunta, era il “Sinodo dei giovani”, un argomento che i vari gruppi di tappetari hanno sviluppato ognuno con una propria interpretazione. 

 

Non facile il lavoro dei giurati, alle prese con delle vere e proprie opere d’arte: come sempre l’associazione tappetari ha dato del suo meglio per garantire uno spettacolo degno di questa antica tradizione. A formare la giuria per il 2019 erano stati chiamati il socio amministratore dell’agenzia formativa Teseo di Camaiore Sonia Ceramicola, lo scenografo e pittore Ivano Mazzucchi, il fotografo e scultore Benvenuto Sala, la fotografa Camilla Turriani e la giornalista del quotidiano La Nazione Martina Del Chicca. 

Ad aggiudicarsi il primo premio quindi Sesto Lucchese, seguito di poco dal gruppo Palinsesto che si piazza al secondo posto e dal gruppo La Torre che si aggiudica il terzo posto.

Per gli Under 23 invece dietro alle scuole medie Pistelli si piazza il gruppo “Arte di domani” al secondo posto e “Scout Agesci” al terzo. I tappeti vincitori saranno premiati mercoledì 26 giugno, nel corso di una conferenza stampa prevista in sala consiliare. 

La manifestazione gode dei patrocini del Comune di Camaiore, Provincia di Lucca e Regione Toscana e, per l’edizione 2019, anche di un riconoscimento internazionale, quello della “Comision Gestora Internacional de Entidades de Alfombristas de Arte Efimero”.

(Visitato 1.288 volte, 1 visite oggi)