Turismo: Wedding, un prodotto turistico da sviluppare. Un seminario a Pietrasanta

Turismo: Wedding, un prodotto turistico da sviluppare. Un seminario a Pietrasanta
 
Continua il boom delle cerimonie nelle case comunali: già 27 quelle prenotate fino a settembre. 202 dal 2016.
 
Un seminario formativo per aiutare il posizionamento di Pietrasanta e dell’area della Versilia come mete ideali per l’offerta wedding in Toscana: è l’obiettivo di Wedding un prodotto turistico da sviluppare, il seminario organizzato da Comune di Pietrasanta, in collaborazione con CST Firenze e Destination Florence Convention and Visitors Bureau. L’appuntamento è in programma venerdì 28 giugno (iscrizioni ore 9.30. termine previsto per le 12.45) presso la Sala della Musa del Museo Virtuale della Scultura e Architettura di Pietrasanta (via S. Agostino, 6). Il seminario è destinato a tutti gli operatori turistici attivi su questo segmento e a tutti quelli interessati a costruire insieme un’organizzazione turistica finalizzata alla promo-commercializzazione di un nuovo prodotto turistico per l’area.
 
Nell’arco del seminario sono previsti gli interventi di Alessandro Tortelli (Direttore Scientifico del Centro Studi Turistici di FirenzeDestination Wedding in Tuscany – Dati, aspetti qualitativi e tendenze del fenomeno wedding ponendo a confronto la Toscana con altre regioni italiane ed estere), Eleonora Odorino (Deputy Director Destination Florence CVB (partner Tecnico di Toscana Promozione Turistica per il Tuscany Destination Wedding).cLe azioni di organizzazione dell’offerta e promo-commercializzazione dell’offerta Wedding della Regione Toscana), Marco Milocco (Amministratore Delegato di MPG Italia Srl, Società proprietaria de Il Salviatino, una delle strutture più prestigiose del territorio fiorentino. L’esperienza ed i risultati di una location di successo nel settore del wedding), Sandra Santoro (Destination Wedding Planner e owner di Getting Married in Italy. L’organizzazione dei matrimoni e Il ruolo del wedding planner nel percorso di successo di una locations/destinazione. Contributo di idee a confronto – Interventi da parte dei partecipanti) Ilaria Nuccio, CST Firenze e Teresa Santoro, Tuscany for Weddings.
 
Pietrasanta, in questo contesto, è una realtà in forte crescita. Dal 2016 ad oggi sono 202 i matrimoni celebrati nelle splendide location delle case comunali. 49 nel 2016, 57 nel 2017, 69 nel 2018. Sono già 20 quelli celebrati nei primi sei mesi dell’anno, altri 27 già prenotati da qui a settembre. Il dato più interessante, dal punto di vista dell’appeal turistico, della promozione del territorio e della penetrazione nell’immaginario collettivo dei wedding planner, è però che quasi la metà delle coppie che hanno scelto lo sfondo di Pietrasanta per il giorno più importante della vita non siano residenti. Pietrasanta è amore ed accoglienza e non perde il suo fascino neppure nei mesi invernali.
 
La chiave di questo incredibile successo sono le ambientazioni uniche che progressivamente, dal 2015 ad oggi, prima con l’amministrazione Mallegni ed oggi con l’amministrazione Giovannetti, sono state implementate e messe a disposizione delle coppie e dei wedding planner. Alcune davvero suggestive e particolari come il Pontile di Tonfano, la Villa Versiliana amata da Gabriele D’Annunzio, il Chiostro di Sant’Agostino, l’ex convento di San Francesco (sede del Centro Arti Visive) e la spiaggia dell’Ostras Beach recentemente inserita tra le case comunali.

Aggiornato il: 25-06-2019 15:36