Centinaia di persone, giovani e anziani, per una notte intera a realizzare strato dopo strato i tappeti di segatura. A loro, a tutti i partecipanti, va la palma ideale del vincitore. Anche quest’anno, grazie ad un lavoro che vede i gruppi di tappetari lavorare fianco a fianco per tutto l’anno, sono riusciti a regalare a turisti e residenti uno spettacolo unico.

 Se è sicuramente il collettivo il forte di questa manifestazione, è andata a Sesto Lucchese la vittoria ufficiale dei tappeti di segatura di Camaiore 2019. Un lavoro intenso quello a cui è stata chiamata la giuria, composta da il socio amministratore dell’agenzia formativa Teseo di Camaiore Sonia Ceramicola, lo scenografo e pittore Ivano Mazzucchi, il fotografo e scultore Benvenuto Sala, la fotografa Camilla Turriani e la giornalista del quotidiano La Nazione Martina Del Chicca. 

 Oggi le premiazioni, nella sala consiliare del Comune di Camaiore che patrocinia l’evento. Secondo posto per il gruppo “Palinsesto” che aveva trionfato nel 2018; terzo posto per il gruppo “La Torre”.

 Novità dell’edizione 2019 le classifiche under 23. La sala del municipio è stata invasa da ragazzi e dai giovani tappetari, futuro di questa manifestazione. Primo premio per i ragazzi delle scuole medie Pistelli, seguite dal gruppo “Arte di Domani” al secondo posto e dal gruppo “Scout Agesci” al terzo.

 Ora si riparte. Dopo il meritato riposto, si pensa già all’edizione 2020: definito il tema generale della parrocchia i tappetari cominceranno a realizzare i primi bozzetti. L’appuntamento sembra lontano, ma per chi lavora per dare sempre il meglio alla manifestazione è già tempo di pensare al 13 e 14 giugno 2020.

(Visitato 152 volte, 1 visite oggi)

Con Inside Out prende il via la rassegna di cinema in spiaggia LIDO MOVIE

Il Comune di Camaiore aderisce al Versilia Format