Il PD di Viareggio chiede che venga aperto subito un tavolo di confronto con gli operatori e le associazioni di riferimento dei balneari al fine di costruire una soluzione rapida e condivisa al problema della presenza delle biciclette in via Barellai e via Modena.

“L’intervento della Polizia municipale, da quanto si apprende dalla stampa, pare sia stato deciso a seguito di un esposto. La scelta di far togliere le rastelliere però non risolve l’eventuale problema di restrizione della carreggiata anzi, in assenza di un minimo di organizzazione, il problema stesso potrebbe aumentare considerando che l’affluenza turistica nei prossimi giorni dovrebbe aumentare e che i già presenti cantieri sospesi in città non agevolano la vivibilità di una città turistica (terrazza della Repubblica, p.zza Puccini). L’unica strada a questo punto è quella di trovare soluzioni concordate con gli operatori e i loro rappresentanti predisponendo uno specifico piano per ovviare anche ad eventuali problemi di sicurezza o accesso per i mezzi di soccorso. Quello del confronto con il mondo associativo e delle categorie economiche è per noi aspetto imprescindibile anche sul piano politico e pertanto chiediamo all’Assessore Manzo di sospendere il provvedimento e trovare soluzioni che riescano a coniugare eventuali problemi di accesso e fruibilità a quelli di accoglienza dei bagnanti”.

(Visitato 287 volte, 1 visite oggi)
TAG:
bici pd rastrelliere viareggio

ultimo aggiornamento: 04-07-2019


Terrazza della Repubblica, un cantiere al buio: la denuncia della Lega di Viareggio

“Basta insulti ai giudici: a che punto sono le indagini per chi insultò il dottor Boragine?”