A Palazzo delle Muse nuovi spazi e nuovi servizi

E’ stata approvata dalla Giunta e verrà pubblicata nei prossimi giorni la manifestazione d’interesse per l’affidamento della Caffetteria al primo piano di palazzo delle Muse: l’Amministrazione Comunale infatti intende individuare un’impresa, regolarmente iscritta alla Camera di Commercio o un’associazione iscritta nel registro regionale della Toscana, a cui affidarne la gestione.

Il prezzo base di gara, da porre al rilancio, per l’intera durata della concessione è di 10mila euro. Il criterio di aggiudicazione sarà quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa. La stipula del contratto, valido 12 mesi, sarà effettuata entro 60 giorni dall’aggiudicazione definitiva, previo accertamento dei requisiti richiesti.

 

Il locale ha una superficie totale di 121,53 metri quadrati di cui 81,03 mq adibiti a terrazza e dotato di un accesso indipendente dalla Galleria e pertanto fruibile da un pubblico esterno: ha inoltre a disposizione uno spazio esterno di 13,63 metri quadrati adibito a servizio igienico privato e spogliatoio.

I locali sono è già allestiti e dotati di arredi e attrezzature tecniche di proprietà del Comune che potranno essere esaminati dai concorrenti in fase di sopralluogo obbligatorio. Sono ad esclusivo ed integrale carico dell’aggiudicatario alcuni arredi mancanti (tavoli e sedie), la strumentazione, utensili e suppellettili necessari per lo svolgimento dei servizi di caffetteria.

Da sottolineare che qualsiasi modifica relativa al locale, ad impianti, attrezzature, arredi anche se a carico del gestore dovrà essere oggetto di preventiva e necessaria autorizzazione da parte del Comune ed è fatto divieto assoluto di installare nel locale concesso videogiochi, juke box o slot machine.

 «La caffetteria sarà aperta secondo orari del palazzo delle Muse – commenta l’assessore alla Cultura Sandra Mei -: un servizio di assistenza e di ospitalità strettamente legato agli utenti della biblioteca e agli ospiti del museo così come a tutte le attività culturali che vengono svolte durante l’anno. Continuiamo un lavoro che sarà non solo di ristrutturazione degli spazi ma anche di ammodernamento dell’offerta».

 E in questa direzione va la prossima apertura delle sale destinate ad accogliere la Collezione Carnevalotto, che da domani sarà in mostra in anteprima nel Foyer del Gran Teatro all’Aperto “Giacomo Puccini” di Torre del Lago. Una collezione, creata nel 1987 dalla Fondazione Carnevale e dalla Galleria d’Arte Contemporanea Studio Saudino, caratterizzata da trentasette opere di pittura, scultura e grafica dove sono presenti autori contemporanei tra i più significativi nel panorama della storia dell’arte contemporanea come Arnaldo e Giò Pomodoro, Piero Dorazio, Giosetta Fioroni, Igor Mitoraj, Gianni Dova, Concetto Pozzati, Emilio Tadini, Ugo Nespolo, Antonio Possenti, Luca Alinari, Emilio Isgrò.

Il progetto esecutivo, per un importo complessivo pari a circa 122mila euro, è stato aggiudicato in questi giorni e i lavori partiranno appena possibile. 

«Il Palazzo delle Muse è per Viareggio il palazzo della Cultura per eccellenza – conclude l’assessore Sandra Mei – l’obiettivo è quello di ampliare i servizi, fare del palazzo un luogo di aggregazione e di formazione per rispondere meglio alle aspettative e alle esigenze di un pubblico di fruitori esigente e in rapida trasformazione».

 

Aggiornato il: 05-07-2019 17:44